Charles Leclerc e Arthur Leclerc – Foto Instagram
in foto: Charles Leclerc e Arthur Leclerc – Foto Instagram

La storia della Formula 1 è costellata da figli d'arte; da Hill a Rosberg, arrivando fino al più recente Max Verstappen – solo per citare i più famosi – la successione padre-figlio non è un evento così insolito. Ben più raro, invece, è vedere due fratelli che corrono uno contro l'altro: l'esempio più famoso è quello degli Schumacher con Michael e Ralph addirittura insieme sul podio, ma anche i Fittipaldi (Emerson e Wilson) o addirittura i messicani Rodríguez hanno il loro posto nella storia.

Chi è il Arthur Leclerc, il fratello del pilota Ferrari

Tra qualche anno alle coppie già citate potrebbe aggiungersene un'altra: si tratta dei Leclerc. Charles ha già raggiunto la vetta del motorsport grazie all'ingaggio in Ferrari, scuderia con la quale debutterà nel 2019, ma alle sue spalle anche l'altro rampollo della famiglia monegasca, Arthur, è pronto a debuttare nel mondo dei grandi tanto che prenderà parte ai prossimi rookie test della Formula E in programma a Marrakech il prossimo 13 gennaio con il team Venturi, la scuderia gestita da Susie Wolff, moglie del team principal Mercedes. La strada da fare per arrivare in Formula 1 è ancora lunga e tortuosa, quello con il mondiale dedicato alle monoposto 100% elettriche è solo un primo, timidissimo approccio, ma potrebbe essere l'occasione, per il giovane Arthur, di mettersi in mostra sperando che qualcuno si accorga di lui permettendogli, tra qualche anno, di raggiungere il fratello.

Una carriera, quella di Arthur Leclerc, appena iniziata: non ancora 18 anni, il giovane fratello del pilota della Ferrari ha concluso al quinto posto il campionato francese di Formula 4 – con due vittorie ed una pole position -, la culla del motorsport francese. Una prima gioia, quella di Arthur, resa speciale dalla presenza del fratello: a premiarlo dopo il trionfo a Magny-Cours, infatti, fu proprio il nuovo pilota della Ferrari. Solo il tempo dirà se anche Arthur, dopo Charles, avrà la stoffa per sbarcare in Formula 1; per il momento il giovane si concentrerà sulla Formula E pronto a sfruttare qualsiasi occasione pur di battagliare in pista con il fratello.