Addio allo storico marchio Martini, per Williams Racing inizia una nuova era con RoKit, società leader nella telefonia e nuovo main sponsor della squadra: è questo il cambiamento principale legato alla presentazione della monoposto della scuderia di Grove che, nel 2019, sarà chiamata a riscattare un anno più che negativo e concluso con l'ultimo posto nel mondiale costruttori.

RoKit nuovo main sponsor della Williams

L’accordo pluriennale è stato annunciato oggi, durante l’evento ufficiale nel quartier generale della Scuderia. "Con RoKit come title partner per la stagione 2019 e oltre – ha dichiarato Claire Williams, vice team principal della RoKiT Williams Racing – condividiamo molti valori e aspettative simili, in primo luogo quello di mettere l'ingegneria e l'innovazione al centro di tutto ciò che facciamo nella nostra ricerca per essere i migliori".

Nuovi colori, dunque, per la livrea della monoposto, bianca con inserti celesti e neri, che vedrà al volante George Russel, già in orbita Mercedes e campione della GP3 nel 2017 e di Formula 2 nel 2018, e Robert Kubica al ritorno in pista da pilota titolare dopo l'anno passato da collaudatore e soprattutto il terribile incidente nel rally di Andora che ha compromesso la mobilità del braccio. Una line-up totalmente rivoluzionata rispetto alla passata stagione quando furono Lance Stroll e Sergey Sirotkin a portare il pista la Williams.

Per la FW42 la vera prova del nove, però, sarà quella che coinciderà con la prima sessione di test, in programma dal 18 febbraio sulla pista di Barcellona: la nuova vettura Williams si annuncia come una monoposto rivoluzionaria ma servirà una bella dose di novità per vendicare il 10° posto del 2018 e riportare la scuderia inglese nei piani alti della Formula 1.