Charles Leclerc – LaPresse
in foto: Charles Leclerc – LaPresse

In Austria ci si aspettava una risposta da parte della Ferrari, ma la scuderia italiana è riuscita a darla solo a metà: a festeggiare, infatti, è Charles Leclerc che, dopo il Bahrain, concede il bis prendendosi la pole position al Red Bull Ring e mettendo tutti in riga. Il giovane monegasco della Rossa è l'autore del miglior giro, chiuso in 1:03.003, mettendosi alle spalle la Mercedes di Lewis Hamilton che scatterà al suo fianco. Terzo tempo, invece, per la Red Bull di Max Verstappen capace di passare davanti a Bottas, solo 4°. Quinto, u po' a sorpresa, Kevin Magnussen con la Haas  – che però sarà retrocesso di 5 posizioni –  a mettersi dietro Norris e le due Alfa Romeo Racing di Raikkonen e Giovinazzi così come la Red Bull di Gasly. Il grande deluso di giornata, però, è senza dubbio Sebastian Vettel, tradito da un problema alla power unit e costretto a rinunciare alla Q3; il tedesco chiude senza tempo nell'ultimo tentativo e scatterà 9° guadagnando una posizione per effetto della penalità di Magnussen.

Griglia di partenza

01 Charles Leclerc Ferrari
02 Lewis Hamilton Mercedes AMG
03 Max Verstappen Red Bull Racing
04 Valtteri Bottas Mercedes AMG
05 Kevin Magnussen Haas Ferrari (- 5 posizioni)
06 Lando Norris McLaren Renault
07  Kimi Raikkonen Alfa Romeo Racing
08 Antonio Giovinazzi Alfa Romeo Racing
09 Pierre Gasly Red Bull Racing
10 Sebastian Vettel Ferrari
11 Romain Grosjean Haas Ferrari
12 Nico Hulkenberg Renault F1 (- 5 posizioni)
13 Alexander Albon Toro Rosso Honda (- 20 posizioni)
14 Daniel Ricciardo Renault F1
15 Carlos Sainz Jr McLaren (- 20 posizioni)
16 Sergio Perez Racing Point Mercedes
17 Lance Stroll Racing Point Mercedes
18 Daniil Kvyat Toro Rosso Honda
19 George Russell Williams Mercedes
20 Robert Kubica Williams Mercedes

Q3 – Il miglior giro è quello di Charles Leclerc che mette tutti in riga e si prende la pole position del GP d'Austria: il monegasco scatterà in prima posizione mentre al suo fianco ci sarà Lewis Hamilton. Ad aprire la seconda fila ci saranno la Red Bull di Max Verstappen e la Mercedes di Valtteri Bottas mentre il grande deluso è Sebastian Vettel, 9° e tradito dalla sua SF90 che, a causa di un problema alla power unit, non gli permette neanche di fare un giro nella sessione finale della qualifica.

Q2 – Strategia diversa tra Mercedes e Ferrari; le Frecce d'argento, infatti, superano il taglio con le gomme a banda gialla mentre le vetture del Cavallino scelgono le rosse e in gara partiranno così. Il più veloce, stavolta, è Leclerc con Vettel alle sue spalle mentre Hamilton è terzo. Eliminati, invece, Sainz, Ricciardo, Albon, Hulkenberg e Grosjean.

Q1 – Il miglior tempo è quello di Max Verstappen che precede le due Mercedes. Più staccate le Ferrari che conquistano il quarto tempo con Charles Leclerc e il quinto con Sebastian Vettel. Eliminate, invece, le due Williams di Kubica e Russel così come la Toro Rosso di Kvyat e le due Racing Point di Lance Stroll e Sergio Perez.

Staret