In Belgio si aspettava la riscossa da parte della Ferrari, chiamata a vincere per cancellare lo zero dalla casella vittorie e dare un sapore meno amaro a una stagione fin qui deludente e le due Rosse, almeno nella giornata inaugurale sul tracciato di Spa-Francorchamps, non hanno deluso le aspettative mettendosi alle spalle la concorrenza in entrambe le sessioni e dimostrando come, quello belga, sembra essere il fine settimana giusto per rinascere.

Charles Leclerc – Getty images
in foto: Charles Leclerc – Getty images

Leclerc super, Ferrari ancora avanti

Se nella prima sessione era stato Vettel a far segnare il miglior tempo, nella seconda ci ha pensato Charles Leclerc a portare il Cavallino davanti a tutti: il giovane monegasco, infatti, è stato il migliore fermando il cronometro sull'1:44.123 sfruttando al meglio una scia sul lungo rettilineo e guadagnando ben 6 decimi di margine al suo compagno di squadra che chiude alle sue spalle ma comunque davanti al resto del gruppo regalando la doppietta, seppur solo in prova libera, alla Rossa. Sul passo gara, però, le due SF90 hanno mostrato qualche problema mantenendo un ritmo non in linea con le aspettative. Dietro di loro, almeno nel passo qualifica, ecco le due Mercedes con Valtteri Bottas terzo e Lewis Hamilton 4°.

Sorpresa di giornata, invece, è la Racing Point che si prende il quinto tempo grazie a Sergio Perez, costretto a chiudere in anticipo la sessione e bravo a mettersi alle spalle entrambe le Red Bull di Max Verstappen, solo 6°, e Alexander Albon che chiude la top ten in leggera difficoltà dopo una prima sessione vissuta da protagonista. In mezzo alle due vetture di Milton Keynes, invece, ci sono l'Alfa Romeo di Kimi Raikkonen – che non sembra accusare più di tanto lo stiramento alla gamba sinistra -, l'altra Racing Point di Lance Stroll e la Renault di Daniel Ricciardo che riesce a conquistare il 9° tempo regalando una gioia parziale alla casa francese.