Serviva una risposta dopo un avvio di campionato stentato e Sebastian Vettel, unico dei top driver a non essere ancora salito sul podio in questo avvio di stagione 2019, ha voluto subito mettere le cose in chiaro: il tedesco della Ferrari, infatti, nella prima sessione di prove libere, è riuscito a chiudere in testa al gruppo lanciando un chiaro segnale alla concorrenza.

Sebastian Vetel – Getty images
in foto: Sebastian Vetel – Getty images

Ferrari subito forte, Hamilton a dividere le due Rosse

La Rossa, anche in Cina, dimostra di essersi ormai messa alle spalle i problemi riscontrati nel GP d'Australia strappando la miglior prestazione grazie al quattro volte campione del mondo che ha chiuso il suo miglior giro in 1:33.911 precedendo il grande rivale nella corsa al titolo Lewis Hamilton di 2 decimi; a confortare, però, non è tanto il distacco quanto il fatto che la prestazione sia arrivata nonostante una mescola di svantaggio rispetto al pilota della Mercedes. Terzo tempo, invece, per l'altra Ferrari guidata da Charles Leclerc a confermare come la SF90, anche in Cina, sarà protagonista mostrandosi la migliore non solo nel giro secco, ma anche nella simulazione di gara e nella velocità massima

Fuori dalla top 3, invece, il leader del mondiale, Valtteri Bottas: il finlandese, infatti, non ha entusiasmato finendo in quinta posizione alle spalle anche di Max Verstappen con la Red Bull e accusando un distacco di 7 decimi dal leader. Chi invece sembra essersi ritrovato, dopo un avvio di mondiale da dimenticare, è Daniel Ricciardo che porta la Renault al 6° posto precedendo anche la sua ex Red Bull affidata quest'anno a Pierre Gasly. Conferme anche per Daniil Kvyat con il russo chechiude 8° davanti alla Racing Point di Stroll e alla Haas di Magnussen.