Il ritorno alla vittoria di Kimi Raikkonen dopo cinque anni di digiuno, la festa mondiale rimandata di Lewis Hamilton e il duello con Max Verstappen; sono stati questi gli ingredienti del GP degli Stati Uniti d'America 2018. Uno spettacolo per piloti ed appassionati che ha tenuto con il fiato sospeso gli spettatori fino all'ultima curva; forse proprio per questo è stato il più votato sul sito ufficiale della Formula 1 conquistando così il titolo di GP più bello dell'anno.

La partenza del GP degli Stati Uniti 2018 – LaPresse
in foto: La partenza del GP degli Stati Uniti 2018 – LaPresse

USA davanti a tutti, a podio Azerbaijan e Silverstone

Ad incoronare la gara sul tracciato di Austin, in Texas, sono stati i voti raccolti dal sito della Formula 1: la gara a stelle e strisce, infatti, ha raccolto il 30% dei consensi battendo nettamente tutte le altre tappe del mondiale 2018. Dietro gli Stati Uniti, infatti, tutti gli altri Gran Premi sono staccati di parecchio con l'Azerbaijan che arriva al 13% di preferenze conquistando così la seconda piazza mentre a completare il podio c'è il GP del Regno Unito con la vittoria della Ferrari di Sebastian Vettel nella casa della Mercedes. Un dato che testimonia come la Rossa di Maranello sia ancora una delle squadre con più tifosi: in due delle tre gare che compongono il podio, infatti, è stato un pilota del Cavallino a trionfare.

Kimi Raikkonen festeggia la vittoria nel Gran Premio degli Stati Uniti – LaPresse
in foto: Kimi Raikkonen festeggia la vittoria nel Gran Premio degli Stati Uniti – LaPresse

Germania e Austria a completare la top 5

A completare la top 5 dei Gran Premi più apprezzati, infine, ci sono anche la gara in Germania, con la vittoria di Lewis Hamilton dopo l'incredibile errore di Vettel – finito contro le barriere a causa dell'asfalto umido quando era saldamente in testa – e il GP d'Austria con l'unico ritiro stagionale del campione in carica e la vittoria finita nelle mani di Max Verstappen davanti alle due Ferrari. Sono questi, dunque, i Gran Premi più apprezzati della stagione appena conclusa, finita con il record di Lewis Hamilton, capace di eguagliare Juan Manuel Fangio a quota 5 titoli iridati, e quello della Mercedes che ha vinto il suo quinto mondiale costruttori consecutivo.