Mclaren – Getty images
in foto: Mclaren – Getty images

Quello tra McLaren e Mercedes rappresenta uno dei binomi storici della Formula 1 e, dal 2021, la partnership tra la casa inglese e il motorista tedesco tornerà ufficialmente a calcare il palcoscenico della massima serie del motorsport: le due aziende, infatti, hanno ufficializzato l'accordo  – che durerà fino al 2024  – attraverso il quale la Mercedes fornirà le power unit al team di Woking dando così la possibilità, almeno sulla carta, alla McLaren di tornare a competere per le posizioni di vertice come a cavallo tra la fine degli anni '90 e la prima decade del 2000.

McLaren, dunque, interromperà la partnership con Renault alla fine della prossima stagione per ritornare a sfruttare la potenza dei motori Mercedes: un ritorno al passato visto che, proprio grazie alla casa tedesca, riuscì a conquistare due titoli iridati con Mika Hakkinen – nel 1998 e nel 1999 – e uno con Lewis Hamilton nel 2008, ultimo trionfo della scuderia inglese. Dopo la sfortunata parentesi con Honda e la leggera ripresa con Renault, Mclaren punta al bersaglio grosso e, sfruttando il nuovo regolamento tecnico, si candida ad essere una delle grandi protagoniste del nuovo corso della Formula 1. "È un accordo di lungo periodo nel nostro piano di ritorno al successo in Formula 1. La Mercedes è il riferimento come team e come costruttore di power unit, dunque è normale ci volessimo assicurare la relazione con loro. E' un importante messaggio agli investitori, ai nostri dipendenti, ai partners e ai tifosi sul nostro desiderio di tornare a lottare per le prime posizioni" ha spiegato il direttore esecutivo della McLaren, Zak Brown.

Dopo il rinnovo dell'accordo con la Williams, quindi, ecco la firma con McLaren per la Mercedes che fornirà i propulsori anche per la casa inglese rafforzando la propria leadership come motorista e proseguendo quindi l'impegno in Formula 1 per molti anni ancora: "Siamo felici del ritorno della McLaren all’interno della famiglia Mercedes, è un accordo che guarda al futuro e all’inizio di una nuova era di fornitura di motori negli anni a venire. La McLaren sta rimettendo in piedi una struttura per tornare a vincere come in passato, speriamo di essere una pietra miliare per il loro ritorno alla competitività" ha concluso Toto Wolff.