Mick Schumacher – LaPresse
in foto: Mick Schumacher – LaPresse

Tredici anni dopo l’ultimo Gp di Michael Schumacher con la Ferrari, il figlio del sette volte campione di Formula 1, Mick Schumacher, affronterà la sua prima uscita al volante della monoposto del Cavallino Rampante. Il 20enne tedesco sarà in pista martedì 2 aprile a Sakhir, nella prima delle due giornate di test previste all’indomani del Gp del Bahrain, mentre nella seconda giornata di prove guiderà l’Alfa Romeo C38. Manca solo l’ufficialità di un test che per il giovane Mick segnerà il battesimo su una Formula 1. La seconda giornata con l’Alfa Romeo, ritiene Motorsport.com che ha anticipato la data di questa prima uscita, rappresenterà inoltre l’opzione più semplice al di fuori della stessa Ferrari per macinare chilometri, vista la cooperazione tra la squadra svizzera e Maranello.

Mick debutta sulla Ferrari nei test in Bahrain

La notizia di un suo test in Formula 1 era nell’aria da qualche settimana e quello sulla SF90 rappresenterà la prima occasione utile per rompere il ghiaccio e fare esperienza al volante di una monoposto. Dopo il Bahrain, non è escluso l’esperienza possa essere replicata in occasione delle due giornate di test programmate dopo il Gp di Spagna al Montmelò di Barcellona. Una prova importante per Schumi jr e la Ferrari sia per valutazioni di carattere tecnico sia per il grande significato emotivo. Quello di martedì non sarà l’unico impegno ad attendere Mick che il prossimo weekend esordirà nel campionato FIA di Formula 2, dove difenderà i colori del team Prema da campione in carica dell’Europeo F3 e neopilota della Driver Academy del Cavallino. Terminato il fine settimana Mick avrà il lunedì libero che, in realtà, trascorrerà sul circuito di Sakhir, e precisamente nel box della Ferrari, dove preparare al meglio il debutto del giorno successivo sulla Ferrari.