Kevin Magnussen – Getty images
in foto: Kevin Magnussen – Getty images

Ultimo giorno di test a Barcellona per le scuderie prima di rituffarsi nel mondiale di Formula 1, ultima occasione per tutti i team di sistemare i problemi evidenziati in queste prime 5 gare del 2019 cercando di dare una svolta positiva alla propria stagione.

Magnussen davanti alla Ferrari di Fuoco

Con tutte le squadre a testare nuove soluzioni senza preoccuparsi troppo del tempo non mancano le sorprese, a cominciare dal miglior tempo ottenuto dalla Haas di Kevin Magnussen: il danese, infatti, guida il gruppo alla pausa pranzo grazie al suo giro record chiuso in 1:18.101. Alle sue spalle ecco la Ferrari dell'italiano Antonio Fuoco distante meno di un decimo con la SF90 davanti alla Toro Rosso di Alexander Albon. Quarto, invece, Kimi Raikkonen che precede Charles Leclerc – colui che ha preso il suo posto al volante della Rossa – che con l'altra vettura di Maranello ottiene i quinto tempo lavorando con le gomme Pirelli in vista della prossima stagione.

Più indietro tutti i giovani provenienti dalla Formula 2: il primo di loro è Latifi al volante della Williams con il sesto tempo davanti a Nikita Mazepin, salito al volante della Mercedes e stakanovista della mattina grazie ai suoi 82 giri messi a referto; il russo non si è fatto mancare nulla finendo anche nella sabbia e costringendo i commissari di pista a sventolare la bandiera rossa per interrompere momentaneamente la sessione per riportare ai box la sua vettura. Problemi, invece, per la Red Bull di Tickmun che si è fermata lungo il tracciato alla curva 10. Positivo, invece, Jack Aitken che con la Renault ha ottenuto l'ottavo tempo davanti alla McLaren di Turvey.