Sebastian Vettel – LaPresse
in foto: Sebastian Vettel – LaPresse

Un semplice antipasto quello che va in scena sulla pista di Abu Dhabi dove le scuderie sono impegnate a testare gli pneumatici forniti dalla Pirelli e che, nella prossima stagione, saranno a disposizione dei team nei weekend di gara. Abbastanza, però, per cominciare a farsi un'idea su quelli che potrebbero essere i valori in campo nel 2019 scoprendo i nuovi piloti che hanno deciso di cambiare per la prossima stagione.

Vettel guida il gruppo alla pausa pranzo

A catturare l'attenzione degli addetti ai lavori sono stati Kimi Raikkonen, al debutto con l'Alfa Rome Sauber, e Sebastian Vettel. Passato e presente della Ferrari, quindi, con il tedesco a mettersi in mostra prima per un fuoripista senza gravi conseguenze con la SF71H ad appoggiarsi sulle barriere per poi tornare ai box guidata dal quattro volte campione del mondo. Dopo un breve intervento dei meccanici, Vettel è tornato in pista facendo segnare il miglior crono alla pausa pranzo con il tempo di 1:36.812 e mettendosi alle spalle sia la Mercedes di Valtteri Bottas – che ha percorso ben 68 giri – sia la Red Bull di Max Verstappen.

Quarto tempo, invece, per la Force India di Perez che nel pomeriggio lascerà la vettura a Lance Stroll che, nonostante non sia stato ancora ufficializzato dalla scuderia, farà il suo debutto. Quinto tempo, invece, Nico Hulkenberg con la Renault davanti all'esordiente in Williams George Russell: una bella prestazione quella offerta dal campione della Formula 2 che precede Sean Gelael, stacanovista di questa prima parte di giornata con 79 giri all'attivo con la Toro Rosso. Solo , invece, Kimi Raikkonen che non si è preoccupato del tempo impegnandosi solo a conoscere al meglio la nuova vettura che lo accompagnerà nelle prossime due stagioni: 51 i giri del finlandese che domani lascerà il volante ad Antonio Giovinazzi.