Mick Schumacher – LaPresse
in foto: Mick Schumacher – LaPresse

Poteva essere la gara della riscossa, ma la Feature Race del GP di Spagna per Mick Schumacher è stata un vero e proprio incubo: il tedesco, infatti, non è riuscito a mettere in mostra il proprio talento finendo per essere coinvolto prima in un'uscita di pista che lo ha costretto al rientro anticipato ai box a causa di una foratura, poi nella bagarre con Correa con il contatto che lo ha fatto finire sotto investigazione per la manovra chiudendo al 15° posto.

Gara da dimenticare per il giovane tedesco

Scattato dalla nona casella dello schieramento, Mick Schumacher ha provato subito ad attaccare senza risparmiarsi ma perdendo il controllo della sua Prema finendo in testacoda dopo aver pizzicato l'erba all'esterno della pista. Un fuoripista, quello del tedesco, che è costato la foratura alla posteriore destra e il pit stop anticipato che lo ha costretto ad una gara in rimonta. Un destino simile a quello di Ghiotto, colpito da Boccolacci e costretto anche lui al rientro ai box. Entrambi si sono quindi ritrovati a risalire la classifica con il figlio d'arte che era riuscito, grazie ai pit stop degli avversari, a risalire fino al 5° posto prendendosi la quarta piazza grazie a un gran sorpasso ai danni di Correa.

Poi, però, anche lui è stato costretto a fermarsi per cambiare gli pneumatici ormai arrivati a fine vita, rientrando in pista in 13esima posizione. Durante il tentativo di risalita, Schumacher ha trovato ancora una volta Correa sulla sua strada, stavolta però a parti invertite con il tentativo di sorpasso all'esterno dell'avversario e la manovra al limite del giovane tedesco che ha allargato la traiettoria con Correa a finire fuori pista dacendo scattare l'investigazione dei commissari. Alla fine è arrivato un 15° posto che non rende merito al potenziale di Mick Schumacher mentre la gara è stata vinta da Latifi che sul traguardo ha preceduto Aitken e Zhou con Ghiotto 4° in classifica dopo una grande rimonta.