L’incidente di Mick Schumacher e Tatiana Calderon a Monte Carlo / F2
in foto: L’incidente di Mick Schumacher e Tatiana Calderon a Monte Carlo / F2

Gara-1 della Formula a Monte Carlo nel venerdì di riposo della Formula 1 che ha riservato non pochi colpi di scena. Su tutti l’errore di Mick Schumacher nel corso del 20° giro, quando il pilota tedesco del team Prema ha provato a insidiare la nona posizione di Tatiana Calderon, forzando il sorpasso alla Rascasse. Un contatto che è finito per mandare in testacoda la monoposto della pilota colombiana, rimasta ferma a centro pista, e che ha costretto la Race Direction a esporre la bandiera rossa e interrompere la gara.

Bandiera rossa e due penalità, vince De Vries

Nonostante le difficoltà in partenza, Schumi jr. era rimasto immediatamente negli scarichi di Hubert, superandolo all’uscita del Casinò dopo due giri. Anticipato il primo pit stop, si era ritrovato in decima posizione a lottare contro uno scatenato Nicholas Latifi che al tornantino aveva provato inserirsi all’interno, finendo per toccarlo. Un primo contatto seguito dopo pochi giri dall’errore di Schumacher, un incidente sanzionato dai commissari con una doppia penalità, un drive-through e cinque secondi sul tempo di gara che hanno compromesso la sua corsa, chiusa con il 14° posto.

Dalla pole, Nyck De Vries non si è fatto sorprendere dagli attacchi di Luca Ghiotto, mantenendo il comando nella prima metà gara e restando in testa ripartenza per gli ultimi 20 giri, con arrivo in volata dopo anche un’ultima safery car che nel finale ha ricompattato il gruppo senza però permettere al vicentino l’assalto finale. Una vittoria che consente all’olandese di ricucire in campionato e portarsi a 1 punto dal leader Latifi seguito da Ghiotto a 8 punti dalla vetta. Domani gara-2 alle 17:15.