in foto: La Ferrai 250 GT Spider California – Foto @RM Sotheby's

Quello Ferrari è un nome che, soprattutto nel mondo delle aste, suscita sempre un certo fascino, ma se la vettura in questione ha calcato uno dei palcoscenici più famosi nel mondo delle corse sportive come quello di Le Mans allora il successo è garantito: è questo il caso della Ferrari 250 GT Spider California che verrà battuta all'asta il prossimo 6 dicembre a New York da RM Sotheby's. La vettura – la seconda delle sole otto realizzate da Scaglietti con carrozzeria in alluminio  – è una delle più famose del marchio italiano e nel 1959 partecipò alla 24 ore di Le Mans classificandosi quinta assoluta e terza nella sua categoria.

L'auto ha una valutazione compresa tra i 14 e i 17 milioni di dollari.

La biposto del Cavallino, che fu guidata nell'edizione del 1959 da Bob Grossman e Fernand Tavano, apparteneva alla scuderia NART di Luigi Chinetti che aveva deciso di commissionarla con le specifiche da competizione: fanno parte dell'allestimento, infatti, un motore V12 da 2.953 cc e tre carburatori Weber 40 DCL6 che permettono all'auto di arrivare alla potenza massima di 266 Cv. Una carriera agonistica di tutto rispetto quella della Ferrari 250 GT Spider California che, dopo la partecipazione a Le Mans, continuò in America dove conquistò diverse corse. Una volta terminata l'avventura l'auto passò di mano in mano fino alla partecipazione Pebble Beach Concours d'Elegance nel 1983.

Caratterizzata da una livrea argento metallizzato l'auto ha subito l'ultimo restauro nel 2007 mantenendo intatte tutte le caratteristiche originali e ricevendo la certificazione Ferrari Classiche direttamente dalla casa di Maranello. Una vettura che, visto il glorioso passato in pista e le perfette condizioni con cui si presenta all'asta potrebbe battere l'attuale primato del Cavallino: la cifra più alta mai pagata per una Rossa, infatti, è ferma dal 2015 quando una California venne battuta a 18,6 milioni di dollari. La valutazione della 250 GT Spider California in questione è compresa tra i 14 e i 17 milioni di dollari, una cifra molto vicina al record; potrebbe diventare lei l'auto più pagata al mondo.