Accordo “da centinaia di milioni” tra Fiat Chrysler Automobiles e Tesla per evitare le sanzioni europee sulle emissioni di CO2. Lo riporta il Financial Times secondo cui le due case automobilistiche hanno raggiunto un’intesa affinché i veicoli elettrici del costruttore californiano vengano conteggiati nella flotta Fca. L’accordo citato dal quotidiano della City rientra nell’ambito del regolamento Ue che consente a costruttori di acquistare crediti da altre case per compensare le proprie emissioni di biossido di carbonio. Tesla, che sul fronte emissioni è evidentemente “in credito” verso il sistema, può così monetizzare la sua linea green. Negli ultimi tre anni il colosso di Elon Musk ha già guadagnato oltre 1 miliardo di dollari vendendo crediti verdi negli Usa, consentendo alla società di Palo Alto di conseguire profitti trimestrali quando altrimenti avrebbe registrato perdite a bilancio.

Per il 2021 il limite di emissioni fissato dall’Unione europea è di 95 g/km di CO2, ben più stringente rispetto ai 130 grammi per chilometro fissati nel 2015. Secondo gli esperti interpellati dal Financial Times, nel 2018 le emissioni medie di Fca sono state 128 grammi di CO2 per chilometro. L’accordo servirebbe dunque ad evitare al gruppo italo-americano le multe per la violazione delle nuove norme Ue, compensando le emissioni di anidride carbonica. Non noti ulteriori dettagli finanziari circa l’importo che Fiat Chrysler ha accettato di pagare a Tesla. Sempre secondo quanto riportato dal Financial Times, il 25 febbraio la casa automobilistica italiana ha creato un pool aperto con Tesla.

Il senso di un mercato del credito Co2 – spiega Fca in una nota – è quello di sfruttare i modi più convenienti per ridurre le emissioni complessive di gas serra sul mercato. Il pool di acquisti offre flessibilità per fornire prodotti che i nostri clienti sono disposti ad acquistare gestendo nel contempo la conformità con l’approccio a costi più bassi”. Sempre nell’ottica di riduzione delle emissioni, Fca ha espresso la vision del marchio attraverso il nuovo concept Fiat Centoventi presentato al Salone di Ginevra 2019 e confermando la produzione della versione elettrica della Fiat 500 affiancata da una Fiat 500 Giardiniera che sarà prodotta nello stabilimento di Mirafiori. I due modelli monteranno batterie prodotte in collaborazione con Samsung.