391 CONDIVISIONI
26 Settembre 2014
11:29

Ferrari 458 Speciale A, spider in edizione limitata (FOTO)

Il cavallino rampante si presenta al Salone di Parigi con una spider gialla. La Ferrari 458 Speciale A celebra i successi sportivi della berlinetta di Maranello, dominatrice del circuito endurance.
A cura di Pietro Ginechesi
391 CONDIVISIONI
Ferrari 458 Speciale A

Per quanto i saloni dell'automobile siano delle vetrine per il lancio di nuovi modelli pronti per il mercato, buona parte dei visitatori di questi eventi non paga il biglietto per vedere la nuova Mercedes Classe B. Ad attirare visitatori sono le grandiose supercar e quest'anno Ferrari non salta l'appuntamento del Salone di Parigi 2014 (4-19 ottobre). In attesa del passaggio di consegne, la gestione Montezemolo continua a mostrare come la poca competitività in Formula 1 non intacchi minimamente sulla produzione di vetture stradali. La Ferrari 458 Speciale A è un'edizione limitata a 499 esemplari nata per celebrare i successi del prodigioso V8 di Maranello, leader sia in città che in pista, dove la 458 ha dominato la classe GT alla 24H di Le Mans.

Una Ferrari tutta gialla
Il V8 più potente di sempre
Foto

Una Ferrari tutta gialla

La Ferrari 458 Speciale A si presenta con un look decisamente stravagante per i puristi del marchio. La "A" sta per aperta, infatti la vettura è una variante spider della già nota 458 Speciale, ma ciò che colpisce maggiormente è la livrea gialla che copre la carrozzeria. L'intero corpo vettura è tinto in giallo con una vernice a triplo strato. Al centro del cofano anteriore è presente una fascia, che si alterna il blu Nart ed il bianco Avus in maniera inversa alla Speciale "chiusa", la stesso trattamento è stato riservato anche al retrotreno. Il blu Nart tinge tutti gli elementi aerodinamici in carbonio, partendo dagli splitter anteriori fino al cattivissimo diffusore di coda.

Interni Ferrari 458 Speciale A

Il ricco pacchetto aerodinamico ingloba anche le ampie prese d'aria anteriori ed il cofano anteriore risulta scavato al centro. Prese d'aria addizionali portano aria fresca alle gomme ed accanto alle minigonne sono presenti delle pinne in carbonio. I cerchi in lega a cinque razze sono tinti in grigio corsa e lasciano ampio spazio visivo ai grossi dischi dell'impianto frenante, morsi pinze blu. L'abitacolo è un inno al mondo delle competizioni e tutto gli elementi su un'auto sportiva sono solitamente in carbonio, sulla Ferrari 458 Speciale A sono in fibra di carbonio blu. I rivestimenti in Alcantara si alternano a cuciture a contrasto e al tessuto tridimensionale giallo.

Il V8 più potente di sempre

La Ferrari 458 Speciale A nasce con l'intento di celebrare una vettura capace di dominare la scena in qualsiasi competizione abbia partecipato: 12 ore Sebring, 24 Ore di Daytona e tante altre vittorie nella categoria endurance. Come la precedente 458 Speciale, la A utilizza l'efficiente telaio in 10 leghe di alluminio, capace di ridurre drasticamente i pesi ed offrire un'elevata rigidità torsionale. Anche il tetto rigido ripiegabile è in alluminio ed impiega 14 secondi abbassarsi o alzarsi ed incrementa il peso totale di appena 50 Kg fermando l'ago della bilancia a 1.340 Kg.

Retro Ferrari 458 Speciale A

Dietro i sedili trova posto il prodigioso motore V8 di Maranello, che sulla Speciale tocca quota 605 CV e 540 Nm di coppia massima risultando il V8 aspirato più potente mai installato su una Ferrari stradale. Il tre volte "Best Performance Engine" viene celebrato da una targhetta apposita all'interno dell'abitacolo. Le prestazioni sono da record: lo sprint 0-100 Km/h dura 3 secondi netti e si raggiungono i 200 Km/h in 9,5 secondi. Il controllo elettronico dell'angolo di assetto (SSC), l'aerodinamica attiva anteriore e posteriore contribuiscono a migliorare le prestazioni della supercar, che ha girato sul circuito di Fiorano in 1’23″5.

391 CONDIVISIONI
La Ferrari cambia colore per il GP di Monza: sulla livrea speciale spunta il giallo
La Ferrari cambia colore per il GP di Monza: sulla livrea speciale spunta il giallo
Il messaggio che non ti aspetti per Roger Federer:
Il messaggio che non ti aspetti per Roger Federer: "Avevo capito che eri speciale, ci mancherai"
Perché la strategia della Ferrari con Leclerc a Monza (questa volta) è stata corretta
Perché la strategia della Ferrari con Leclerc a Monza (questa volta) è stata corretta
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni