in foto: La Ferrari di Sebastian Vettel – Getty images

Il Gran Premio del Brasile, vinto dalla Ferrari di Sebastian Vettel, appartiene ormai al passato: la Formula 1 è già proiettata verso Abu Dhabi, la gara che concluderà la stagione 2017. Tutti i verdetti sono ormai stati emessi con la Mercedes che ah confermato la propria forza portando a casa sia il titolo costruttori sia quello piloti grazie a Lewis Hamilton: l'atto finale della stagione servirà soprattutto per aumentare il morale in un inverno che si prevede ricco di lavoro per tutti i team.

Il Cavallino all'attacco.

Una gara da vincere per la Ferrari per ribadire ancora una volta la propria forza e chiudere con onore una stagione che l'ha vista rinascere dopo un 2016 da dimenticare, ma non abbastanza per battere la Mercedes. Ad bu Dhabi Vettel e Raikkonen saranno chiamati alla vittoria per mettersi definitivamente alle spalle la delusione di un mondial sfumato quando ormai sembrava fatta: per farlo i due piloti della Rossa hanno puntato sulle gomme Ultrasoft, le più morbide messe a disposizione dalla Pirelli, scegliendo ben 10 treni sui 13 disponibili con appena due Supersoft e uno Soft. Chiara la strategia del Cavallino che punterà sulla prestazione più che sulla durata per cercare di chiudere al meglio la stagione 2017.

Hamilton più cauto rispetto alle due Rosse.

Leggermente differente la scelta dei due piloti Mercedes con Lewis Hamilton e Valtteri Bottas che, approfittando anche di una vettura che sembra andare meglio con gli pneumatici più duri, hanno optato per 9 treni di Ultrasoft ma differenziando le altre mescole a disposizione: per il campione del mondo ci sono 2 Soft e due Supersoft mentre il finlandese ha preferito una Supersoft in più sacrificando un treno delle gomme più dure. Un'opzione, quella scelta da Hamilton che potrebbe consentire al pilota inglese di prolungare il proprio stint facendo così una sosta in meno rispetto agli avversari. Scelte diverse anche in casa Red Bull con Daniel Ricciardo a seguire la strategia Ferrari e Max Verstappen a copiare quella di Bottas; con i campionati già assegnati gli ingredienti per vedere un finale di stagione al massimo ci sono tutti e le differenti scelte in fatto di mescole non fanno che aumentare la possibilità di vedere strategie diversificate che potrebbero segnare la differenza tra vittoria e sconfitta.