Matteo Ferrari con Fausto Gresini svelato la livrea della Energica Ego Corsa schierata dal team Trentino Gresini racing MotoE
in foto: Matteo Ferrari con Fausto Gresini svelato la livrea della Energica Ego Corsa schierata dal team Trentino Gresini racing MotoE

Dopo quelli dello svizzero Jasko Raffin e quello dell’ultimo campione della 125, Nico Terol, un nuovo nome si aggiunge all’elenco dei 18 piloti che saranno al via della nuova Fim MotoE World Cup, la prima serie per moto elettriche che nel 2019 affiancherà cinque round del calendario del Mondo MotoGP – Jerez, Le Mans, Sachsenring, Red Bull Ring e Misano.

Ferrari con Gresini in MotoE

Nello spettacolare scenario del Palazzo delle Albere, a Trento, il Gresini Racing ha presentato il suo team Trentino Gresini MotoE e confermato il nome del primo dei due piloti che difenderà i colori della squadra, Matteo Ferrari, campione europeo Moto3 nel 2012 e fresco vice campione italiano Sbk. La struttura sportiva potrà contare una partnership con il Trentino, da tempo impegnato in attività a basso attività ambientale. “Un ulteriore passaggio per riconfermare le scelte sostenibili attuate dalla Provincia autonoma di Trento, ma è soprattutto una grande opportunità di visibilità internazionale alla luce dell’elevato interesse mediatico che la nuova categoria della MotoGP sta già suscitando” ha dichiarato Ugo Rossi, presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi. Una sfida all’insegna della tecnologia e della ricerca nella mobilità elettrica e eco-sostenibile con i valori e la passione per il motociclismo, temi ripresi sulla livrea realizzata dal designer romagnolo Aldo Drudi, dove spicca il logo della regione famosa in tutto il mondo per la bellezza delle Dolomiti.

Ferrari: "Grande occasione"

Soddisfazione nelle parole di Matteo Ferrari: “È una bellissima emozione poter partecipare a questo Campionato del Mondo – ha dichiarato il 21enne pilota di Cesena – Sono motivatissimo, anche perché per ovvie ragioni sarò tra i più giovani: è una bella sfida e un’opportunità importante per tornare nel mondiale con un team così importante come Gresini Racing. La moto è ancora tutta da scoprire ma nei primi test di Jerez – dal 23 al 26 novembre, ndr – inizieremo a lavorare. È una grande occasione per me e farò di tutto per sfruttarla al meglio”.”Siamo il primo team a presentarci – ha poi aggiunto Fausto Gresini – e credo non ci possa essere scenario migliore della provincia di Trento. È un progetto nuovissimo e sono orgoglioso di farne parte e di farlo dall’anno zero. L’ecologia è un punto fondamentale per il nostro presente e futuro. Noi come Gresini Racing siamo molto attenti a questo aspetto e vogliamo che questo Campionato cresca e che si consolidi nel futuro. Sarà per tutti una sfida completamente nuova: sono curioso di sapere come sarà questa moto, almeno tanto quanto lo è Matteo. È un pilota giovane e veloce, abituato a contesti importanti e speriamo si adatti a questa moto così diversa”.