in foto: Una delle Ferarri esposte a New York per festeggiare i 70 anni del marchio – foto Twitter

Quello Ferrari è uno dei marchi più conosciuti al mondo: la casa italiana, per festeggiare i suoi primi 70 anni, ha deciso di lanciare vari eventi a livello globale per coinvolgere quanti più appassionati possibili. Un vero e proprio giro del mondo che, nel weekend tra il 7 e l'8 ottobre ha toccato anche New York, una delle città più importanti del mondo.

La Grande Mela è stata letteralmente invasa da decine di modelli del Cavallino: nei luoghi più famosi di Manhattan, infatti, i visitatori hanno potuto scoprire la collezione Ferrari e conoscere la storia di ogni modello. L'attrazione principale è stata l'esposizione intitolata "Attraverso i decenni" situata al Rockfeller Center dove la casa italiana ha messo in esposizione un modello per ogni decennio della propria storia. Tra di essi erano presenti la 250 California del 1963, una Daytona del 1973, una GTO del 1985, la 512TR del 1993, una SuperAmerica del 2005, un'edizione speciale della Ferrari LaFerrari Aperta e anche un modello della vettura di Formula 1 guidata da Michael Schumacher nel mondiale 2001. Un pezzo di storia della Ferrari che ha lasciato senza fiato tutti i visitatori.

In mostra le auto che hanno fatto la storia della Ferrari.

Quella al Rockfeller Center, però, non è stata l'unica iniziativa pensata dalla Ferrari per festeggiare i suoi 70 anni nella città di New York. La casa italiana, infatti, ha presentato anche una rassegna dal tema "Motorsport e Performance" che ha visto in mostra vetture come la 488 GTB e la monoposto di Formula 1 del 2010, mentre a Park Avenue i cittadini americani e non solo hanno potuto ammirare altri modelli iconici come la 250 GT del 1964, la Ferrari Daytona del 1972, 812 Superfast del 2017 e una GTC4Lusso del 2017. Infine, presso la mostra "Iconic Ferrari", sono state esposte alcune delle auto che hanno contribuito a creare il mito della Rossa nel mondo come la GT Berlinetta del 1958, una Superamerica del 1961, una F40 del 1990, una F50 dal 1995 e una Enzo dal 2003 per un valore totale di circa 70 milioni di dollari.