Sergio Marchionne, ad di Fca, e John Elkann, presidente di Fca
in foto: Sergio Marchionne, ad di Fca, e John Elkann, presidente di Fca

Finisce l'era di Sergio Marchionne a capo della Ferrari: le condizioni di salute, peggiorate in seguito alle complicazioni inattese durante la convalescenza post-operatoria e aggravatesi ulteriormente nelle ultime ore, hanno costretto ad abbandonare il proprio ruolo, assunto nel 2004 quando subentrò a Luca Cordero di Montezemolo, al manager italo-canadese. Al suo posto il Cda straordinario ha nominato John Elkann nel ruolo di presidente e Louis Carey Camilleri, già membro del board della Rossa, a ricoprire la carica di amministratore delegato della casa di Maranello.

Sarà quindi John Elkann a prendere il posto di Sergio Marchionne come presidente della scuderia Ferrari, attualmente in testa al mondiale di Formula 1. Un passaggio di consegne avvenuto in seguito al peggioramento delle condizioni del manager al quale il rampollo di casa Agnelli ha voluto rendere omaggio: "E' stato un leader illuminato, da sempre un punto di riferimento. Per me è stato una persona con cui confrontarsi e di cui fidarsi, un mentore e soprattutto un amico. Sono profondamente addolorato per le condizioni di Sergio. Si tratta di una situazione impensabile fino a poche ore fa, che lascia a tutti quanti un senso di ingiustizia. Il mio primo pensiero va a Sergio e alla sua famiglia. Transizione dolorosa, ma garantirà massima continuità alle aziende" sono state le sue parole.

Ecco chi è Louis Carey Camilleri, il nuovo ad Ferrari

Nato ad Alessandria d'Egitto nel 1955, Louis Carey Camilleri è laureato in Economia e business administration all'Università di Losanna prima di intraprendere una carriera da top manager con la valigia sempre pronta. Nel 1978, giovanissimo, l'approdo alla Philip Morris dove, gradino dopo gradino, ha scalato i vertici dell'azienda fino a quando nel 1995 è stato nominato Ceo di Kraft Foods diventando, l'anno dopo, Cfo di Philip Morris. Camilleri, inoltre, è stato anche nel consiglio di amministrazione della messicana America Movil, quarto operatore di telefonia mobile al mondo per numero di abbonati, e di Telmex International, holding di telecomunicazioni messicana. Gli viene attribuito un patrimonio personale di oltre 180 milioni di euro. Padre di tre figli, divorziato dal 2004, il super manager che parla quattro lingue e al quale fu attribuito anche un flirt con Naomi Campbell, sarà adesso il successore di Marchionne all'interno del Cavallino dove ricoprirà il ruolo di amministratore delegato.