Dopo quanto accaduto durante il Gran Premio del Brasile, in casa Ferrari il clima resta più che teso. I due piloti hanno danneggiato se stessi e il team, trovando una assurda collisione vicino al traguardo che ha costretto entrambi al ritiro: zero punti in classifica piloti e zero punto in quella dei costruttori. Uno smacco che ha riportato tensione all'interno del Cavallino Rampante per una rivalità tra Vettel e Leclerc che nessuno ha mai nascosto ma che adesso sembra aver raggiunto livelli inaccettabili.

La furia di Binotto: "Hanno sbagliato entrambi"

Sicuramente ci saranno ripercussioni perchè da quanto filtra dal Team di Maranello e dalle ultime dichiarazioni, ci saranno provvedimenti perché ciò che si è visto in Brasile non debba mai più accadere. A rendere pubblico il clima che governa in queste ore la Ferrari è stato il Team Manager Mattia Binotto con parole di fuoco nei confronti dei due piloti: "Ho già parlato con entrambi , ancor prima che rilasciassero interviste perché era importante capire. Devono capire che così non va e che le colpe le hanno entrambi. Non faremo il debriefing post gara per dare un segnale a entrambi. Siamo delusi e dispiaciuti. Erano liberi di gareggiare tra di loro, però sono piccoli errori che si pagano come squadra e non va bene".

La decisione dopo la visione dei filmati

Binotto ha insistito sulla volontà del Team di prendere delle misure perché tutto ciò che si è visto nel Gp del Brasile non accada più in futuro: "Non ho intenzione di dare la colpa ad un o all'altro. Prima valuteremo i filmati e le immagini, poi decideremo. Di certo il danno è collettivo".

I progressi della Ferrari

Poi, un pensiero anche sulla Ferrari che bene si era comportata in Brasile: "La macchina non si è comportata malissimo, ma c'è ancora da lavorare. Abbiamo colmato gran parte del gap, la macchina sta progredendo e per il futuro individueremo i punti deboli per migliorarci"