"The show must go on" e neanche la Formula 1, nonostante la scomparsa di una leggenda come Niki Lauda, può sottrarsi alla prima regola dello spettacolo: le scuderie, infatti, sono scese sull'atipico tracciato di Monaco per iniziare il weekend che porterà poi alla gara di domenica, sesto appuntamento del mondiale 2019, con Ferrari e Mercedes che hanno voluto rendere omaggio al campione che, nella sua sua carriera, ha prima reso grande la Rossa vincendo con la scuderia di Maranello due dei tre titoli mondiali conquistati, e poi le Frecce d'argento del quale si è reso partecipe volendo fortemente Hamilton e seguendo dai box lo sviluppo delle monoposto in qualità di presidente non esecutivo.

L'omaggio della Ferrari al grande campione austriaco

Un contributo, quello dato da Niki Lauda, che le due scuderie non hanno dimenticato tanto da rendere omaggio con due livree speciali pensate proprio per omaggiare la figura di uno dei piloti più iconici nella storia della Formula 1: la Ferrari, infatti, ha deciso che le vetture di Charles Leclerc e di Sebastian Vettel scenderanno in pista per tutto il weekend con un adesivo – che celebra il passato ferrarista del campione austriaco – applicato sulle fiancate della monoposto e che è una replica della grafica che compariva sulle Ferrari guidate da Lauda dal 1974 al 1977. Il nome, scritto in corsivo, è accompagnato da una linea nera in segno di lutto. Non solo la Rossa ha voluto ricordare Lauda, ma anche Sebastian Vettel che correrà con un casco celebrativo, molto simile a quello rosso che Niki ha impiegato per quasi tutta la sua carriera.

La livrea Ferrari dedicata a Niki Lauda
in foto: La livrea Ferrari dedicata a Niki Lauda

Anche Mercedes e Red Bull ricordano il campione

Non poteva essere da meno la Mercedes, scuderia per la quale Niki Lauda ricopriva la carica di presidente non esecutivo: sul muso delle due vetture della Stella, infatti, appare la scritta "Danke Niki" mentre tra le stelle bianche presenti sul cofano motore delle monoposto tedesche trova spazio anche una stella rossa, sempre in ricordo del 3 volte campione del mondo austriaco. Anche la Red Bull, inoltre, ha voluto ricordare la figura di Lauda attraverso un adesivo sul lato della vettura dove si vede l'austriaco con la propria bandiera e un sentito grazie. Piccoli gesti, ma che rendono bene l'idea del vuoto lasciato dal campione all'interno della Formula 1.