Cyril Abiteboul, capo degli ingegneri della Renault, dichiara che l'imminente passaggio alla Mercedes per il 2015 da parte della Lotus non è una grande perdita per il marchio francese. L'addio della scuderia inglese di Enstone alla Renault ha ridotto la lista dei partner Renault nel 2015 a tre: Red Bull Racing, Toro Rosso e Caterham. Christian Horner, team manager della della Red Bull,  non è affatto preoccupato anzi: "Penso che per gli interessi della Red Bull non ci sarà nessun cambiamento. La Renault potrà concentrarsi completamente su una soluzione , sulla Red Bull Racing". Abiteboul, ex Team Principal del team Caterham, è tornato alla Renault per guidare la ristrutturazione del marchio dopo l'inizio disastroso per la nuova era V6. Alla domanda circa la perdita imminente della Lotus, il francese ha parlato a un gruppo di giornalisti russi a Sochi e ha dichiarato: "Non voglio entrare nei dettagli, ma la linea di fondo è che il numero di clienti di Renault Sport corrisponde con il nostro modello di business scelto. Ma è anche vero che per ragioni di marketing specifiche, abbiamo certamente bisogno di accrescere il numero di clienti. In Formula 1, tutto è organizzato in tv e sulla stampa in modo che tutta l'attenzione si concentra sui top team. Se avessimo perso una delle squadre più forti, in realtà sarebbe una grave perdita. Purtroppo, Lotus non è tra le squadre più forti e così quando cessa di essere un cliente, non influenzerà la nostra situazione in termini di marketing".