Lo Strategy Group sarà impegnato a Parigi alla presenza di Jean Todt e Bernie Ecclestone per mettere nero su bianco un percorso triennale che dovrà portare ad una maggiore sostenibilità dei costi del circus della Formula 1. L’associazione formata da sei top team di F1, secondo quanto riportato dal sito specializzato Autosport.com, ha svelato dei dettagli sui cambiamenti che dovrebbero essere  introdotti dal 2015 e che sono dovuti alla bocciatura del famigerato "budget cap", da molti giudicato irrealizzabile. A quato pare, dalla prossima stagione oltre all’abolizione delle termocoperte, verranno introdotti i condotti dei freni, quello di alimentazione del carburante e dell’ala anteriore. Sarà uniformato il ciclo di utilizzo del cambio con quello dei motori e sarà abolito il sistema Fric, ovvero le sospensioni anteriori e posteriori interconnesse.

Dal 2016 verranno standardizzate le strutture di impatto anteriori e posteriori, la cremagliera dello sterzo e la parte finale del cambio. L'ultima fase del cambiamento, che avverrà nel 2017, vedrà l’introduzione del sistema di sospensioni attive standard e l'aumento del diametro dei cerchi a 18 pollici.