La grande attesa, in Bahrain, era tutta per Mick Schumacher: il giovane tedesco del team Prema, che martedì prossimo salirà a bordo della Ferrari per la prima sessione dei test dedicata ai rookie, era infatti chiamato a dimostrare il proprio adattamento alla Formula 2 nella prima qualifica della stagione.

Mick Schumacher – LaPresse
in foto: Mick Schumacher – LaPresse

Il tedesco chiude in top 10, all'italiano Ghiotto la pole position

Il campione della Formula 3, però, ha parzialmente deluso le aspettative chiudendo solamente con il 10° tempo: qualche sbavatura e un bloccaggio nel giro lanciato a fine sessione non hanno permesso al tedesco di piazzarsi meglio finendo dietro al compagno di squadra nel team Prema Sean Gelael costringendolo, nella prima gara dell'anno, alla rimonta. A prendersi la pole position, invece, è stato l'italiano Luca Ghiotto, bravo a sfruttare il miglioramento della pista per piazzare la zampata vincente – chiudendo il miglior giro in 1:40.504, record della pista per la categoria – conquistando così la partenza dalla prima casella dello schieramento e i 4 punti che spettano al poleman davanti a Deletraz e Dr Vries.

Ilott contro le barriere

Incidente per Callum Ilott; il pilota della Ferrari Driver Academy, che nei test dedicati ai rookie farà il suo esordio sull'Alfa Romeo Racing prima di salire sulla Rossa nella sessione di Barcellona, ha sbagliato in frenata finendo contro sopra il cordolo e perdendo il controllo della sua vettura. Andato in testacoda, la monoposto ha toccato uno dei cartelloni in polistirolo posti a bordo pista per poi concludere la sua corsa contro le barriere. Nessun danno per Ilott che però, oltre a provocare la bandiera rossa che ha interrotto momentaneamente la sessione, ha visto chiudersi in anticipo la propria qualifica scattando così, nella gara di domani, nelle retrovie.