Sam Bird vince l’ePrix di Roma / FIA Formula E
in foto: Sam Bird vince l’ePrix di Roma / FIA Formula E

È Sam Bird ad aggiudicarsi l’e-Prix di Roma, settimo round del campionato del mondo di Formula E che per la prima volta ha raggiunto l’Italia debuttando sul circuito cittadino nato sulle strade dell’Eur. Seconda vittoria stagionale per il britannico della Virgin Racing dopo quella ottenuta nella prima gara della stagione a Hong Kong con cui accorcia a 18 punti il ritardo dal leader iridato Jean-Eric Vergne.

Bird vince l'ePrix di Roma

Favorito da un errore di Rosenqvist che partito dalla pole ha condotto per gran parte la gara, Bird è stato bravo a tenere a bada uno scatenato Lucas Di Grassi, secondo alla bandiera a scacchi davanti ad André Lotterer. “È stata una gara difficile, abbiamo tenuto duro e ottenuto una grande vittoria” ha spiegato Bird una volta sceso dall’auto. D’altra parte Di Grassi è stato autore di spettacolari sorpassi su Buemi e Lotterer. “La partenza non è stata buona, ho perso tante posizioni, poi ho recuperato”.

Non sono mancati i colpi di scena e le bandiere gialle, come quella esposta dopo l’incidente al tornantino tra quattro monoposto, tra cui quelle di Filippi e Mortara, rimaste agganciate dopo il tamponamento. Scintille anche nel finale, con Di Grassi finito sotto investigazione per presunta irregolarità al pit stop e il botto di Lopez riuscito a rimontare fino alla top ten. Quinto al traguardo Jean-Eric Vergne che così limita i danni di un weekend tutt’altro che semplice per il transalpino del team Techeetah. In classifica Vergne resta al comando con 119 punti e un margine ridotto a 18 punti su Sam Bird. Terzo Rosenqvist (82 punti), davanti a Buemi (60 punti), Daniel Abt (50 punti). Prossimo appuntamento tra due settimane in Francia per l'e-Prix di Parigi.