Con 831mila casi nell’ultimo anno, il furto di oggetti dai veicoli nel Regno Unito è un problema che riguarda un proprietario d’auto su cinque. Secondo un sondaggio condotto dalla britannica Carline, società specializzata in noleggio, circa il 40% delle persone lascia oggetti di valore nella propria auto mentre il 26% crede che basti assicurarsi che gli oggetti non siano in bella mostra. Ma non si tratta di nascondere o meno gli oggetti di valore. I ladri hanno occhi per una vasta gamma di articoli e anche i supporti di un navigatore satellitare o i segni lasciati dalle ventose sul parabrezza possono aiutare il ladro a sapere cosa c’è nel cassetto portaoggetti quando la vostra auto è parcheggiata.

Primo tra gli oggetti più rubati è l’autoradio, sottratto nel 31% dei casi, un classico in un tema di furti. Dal mattoncino che si staccava al frontalino da portare con sé, proprio per evitare il furto, si è passati agli infotainment di oggi che di fatto hanno reso più complicato il lavoro dei topi d’auto. Al secondo posto con il 17% dei casi, ci sono le buste dello shopping: il logo di un marchio famoso sulle buste dietro può sicuramente interessare più di quella del supermercato, ma è bene non lasciare le buste dietro ai sedili dell’auto. Meglio riporli nel bagagliaio, lontano da occhi indiscreti. Completa il podio degli oggetti più rubati il navigatore satellitare (13%) e come per l’autoradio, i furti vanno in base all’età e al modello del veicolo. Nelle più moderne è integrato al sistema infotainment e non può essere asportato, ma attenzione a quelli portatili che non andrebbe mai riposti nel cassetto.

Quarto posto per lo smartphone che, se dimenticato in auto, non sfugge ai ladri, così come lo sono le giacche in pelle e le snickers lasciate in macchina, in sesta posizione. Seguono gli occhiali da sole, a conferma che gli accessori sono oggetti che, anche se meno costosi, possono fare gola ai ladri di passaggio. In settima posizione c’è la targa con il nome del veicolo seguita dal portafogli. Mai lasciarlo in auto. Nono posto per le gomme. La loro rimozione può richiedere più tempo, per cui se avete montato un treno di pneumatici nuovi di zecca, il consiglio è quello di non parcheggiare l’auto su strade poco illuminate o poco frequentate. Infine la targa, decimo oggetto più rubato, un grosso danno per il proprietario del veicolo che dovrà provvedere a denunciare il furto alle autorità e a reimmatricolare il veicolo. Il consiglio è quello di utilizzare viti e rivetti aggiuntivi a quelli che mantengono la targa, in modo da rendere più difficoltosa la rimozione.

La top ten degli oggetti più rubati nel 2016
1. Autoradio
2. Buste della spesa
3. Navigatore Satellitare
4. Smartphone / Cellulare
5. Abbigliamento / scarpe
6. Occhiali da sole
7. Targa con il nome del veicolo
8. Portafoglio
9. Gomme
10. Targa del veicolo