Qualche ora dopo la fine del Gran Premio di Spagna vinto da Verstappen sono arrivate delle sanzioni per due piloti che hanno portato a termine la gara di Barcellona: Carlos Sainz Jr. e Kevin Magnussen sono finiti sotto l'occhio dei commissari.

Carlos Sainz Jr è stato autore di una grande gara nel Gran Premio di casa ma al termine della corsa ha ricevuto una reprimenda da parte dei commissari di gara dopo aver lasciato la pit lane con il semaforo rosso ancora acceso prima del via della corsa. Nel comunicato diffuso dai direttori di gara al termine del GP di Barcellona si rende noto: "Il pilota ha lasciato la pit lane con il semaforo rosso ancora acceso. Dunque gli è stata data una reprimenda perché non ha ottenuto alcun vantaggio dalla manovra".

A differenza del pilota della Toro Rosso, Kevin Magnussen è stato colpito da una penalizzazione a fine gara per l'azione nei confronti di Jolyon Palmer nel corso dell'ultimo giro: il pilota danese ha passato il compagno di team ma per evitarlo e far si che non ci fosse un contatto è uscito di pista. All'inglese è stata restituita la 14esima piazza. Nel provvedimento del collegio dei commissari sportivi si legge:

"La monoposto numero 20 che stava usando un set di gomme morbide nuovo aveva una maggiore aderenza e velocità nei confronti della vettura numero 30 che stava concludendo la gara con un treno di dure. Tuttavia la monoposto numero 20 avrebbe ragionevolmente potuto svoltare nella curva 13, senza scontrarsi con la vettura numero 30, che è stata costretta a uscire di pista per evitare un contatto".