Gran finale per il Salone dell’Auto ‘Parco Valentino'. Oltre 300mila spettatori nei primi quattro giorni senza contare le persone che partecipano alla quarta edizione del salone che porta nelle vie e piazze di Torino centinaia tra supercar e auto icone di design. Grande successo di pubblico per i prototipi che raccontano la lunga storia di Italdesign, con modelli unici come Biga, Megagamma e Bizzarrini Manta, senza dimenticare i modelli di stile della Mmostra prototipi firmati da Scaglione, Pininfarina, Touring Superleggera, Spada, StudioTorino, Stola, Pagani, Zagato, Collezione ASI Bertone e GFG Style.

Torino capitale dell'auto

In Piazza San Carlo focus sulle auto elettriche, con le avveniristiche BMW i8 e, di elettrico in elettrico, il Tesla Club Italy Revolution al Museo dell’Automobile. Da piazza Castello è partito il internazionale il tour internazionale ‘La Classica' del club Car&Vintage, con 40 supercar classiche tra cui Ferrari, Lamborghini, Maserati, Porsche, Mercedes-Benz, Jaguar. Tecnologia, innovazione e prestazioni con la nuova Mercedes AMG GT Coupé, la prima sportiva di Affalterbach a quattro porte che si ispira ai leggendari modelli SLS e AMG GT. anche la nuova Classe A che, che porta l’interazione uomo-auto ad un livello superiore, grazie al sistema di infotelematica MBUX, un vero e proprio assistente personale alimentato da un’intelligenza artificiale evoluta. Anteprima europea per la nuova nuova generazione di Jeep Renegade che si presenta con numerose novità estetiche ma soprattutto con nuove motorizzazioni e importanti aggiornamenti per quanto riguarda l'infotainment. Fca protagonista anche con Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio e Giulia Veloce Ti, versione più esclusiva della gamma, equipaggiata con il propulsore 2.2 Turbo Diesel da 210 CV, cambio automatico a 8 rapporti e trazione integrale Q4.

Oggi il Gran Premio Parco Valentino

Come nelle tre precedenti edizioni, organizzato in collaborazione con Aci Torino, il Gran Premio Parco Valentino di oggi, domenica 10 giungo, la sfilata di oltre 200 equipaggi per le strade di Torino, con partenza da piazza Vittorio Veneto e arrivo davanti alla famosa Reggia di Venaria Reale. Tra le regine della parata una stupenda Lancia D25 sport spider, l'unico esemplare esistente al mondo della Lancia D25 Sport. La vettura, perfettamente funzionante, fu approntata per permettere ad Alberto Ascari di partecipare alla Carrera Panamericana del 1955, ma la tragica morte del pilota milanese sul circuito di Monza e l'inaspettata decisione del Governo messicano di annullare l'organizzazione della gara, comportarono per la vettura l'immediato trasferimento dalle officine al Museo Lancia.