Quella di domenica sarà una gara speciale per Lewis Hamilton che cercherà di tornare al successo dopo il secondo posto ottenuto in Austria alle spalle del compagno di squadra Nico Rosberg. Il campione del mondo in carica lo scorso anno sollevava il trofeo dal gradino più alto del podio del Gp di casa, rimanendo però deluso dal trofeo stesso, senza fare un mistero di quanto fosse scadente – lo definì un pezzo di plastica da 10 pound. Hamilton dà per scontato che anche quest’anno sarà lui a salire sul gradino più alto del podio, augurandosi che gli organizzatori del GP di Gran Bretagna presentino ben altro dopo il traguardo.

Lo scorso anno mi hanno dato quella cosa di plastica e mi sono detto: ‘Questo non è il vero trofeo, è un trofeo da GP2, non di Formula 1. Il vero trofeo è quello d’oro, quello sì che davvero speciale. Sarebbe bello se ogni Paese dove corriamo ne avesse uno vero, ereditato nel corso degli anni. Non so perché non li facciano più così”.

Le lamentele di Hamilton sono andate ben oltre le esternazioni pubbliche. il pilota inglese ne ha parlato della scarsa qualità direttamente a Bernie Ecclestone, rimproverando personalmente l’uomo incaricato dal Circus responsabile dei trofei.

È scioccante quanto siano fatti male. L’ho detto a Bernie Ecclestone che ha portato nella stanza il tizio incaricato dei trofei e gli ho detto: ‘Tu già sai’. Perciò tengo le dita incrociate”.

La crociata di Hamilton contro la pochezza dei trofei della Formula 1 presentati oggi ai piloti prosegue:

Hai visto quello di Monaco? E l’ultimo in Austria? Era addirittura in legno, il tutto era di legno. La base era pesante quasi fosse piombio. Io credo che si supponga che sia d’argento”.

Non è certo una novità quanto Hamilton tenga ai trofei. In passato aveva dibattuto a lungo con la McLaren in fase di rinnovo, prima di approdare in Mercedes, affinché potesse tenere quelli che legittimamente aveva vinto in pista. Qualora dovesse vincere il GP di Gran Bretagna, l’inglese resterà nuovamente deluso: una foto teaser pubblicata dagli organizzatori di Silverstone mostra il nuovo trofeo che, come tanti, replica il layout del circuito ed è fatto nuovamente di quella “orrenda” plastica tanto cara al campione inglese.