Hyundai ha scelto il Ces di Las Vegas 2019 per presentare Elevate, un concept assolutamente nuovo che combina la potenza dei robot alla tecnologia di elettrificazione dei veicoli, aprendo la strada a una nuova categoria di veicoli, gli UMV, Ultimate Mobility Vehicle. Il concept si basa su una piattaforma Ev modulare con la capacità di cambiare corpo in specifiche situazioni e quattro gambe robotizzate che consentono di guidare, camminare e persino arrampicarsi sui terreni più insidiosi.

Hyundai Elevate, l’auto che “cammina”

Un veicolo in grado di attraversare terreni al di là dei limiti di qualsiasi fuoristrada per cui Hyundai ha studiato diversi usi e personalizzazioni, dal soccorso medico all’esplorazione di terreni ostili e trasporto di persone con disabilità che possono salire a bordo anche se abitano in cima a una rampa di scale. A curare il progetto, la divisione Hyundai Cradle che si occupa delle nuove forme di mobilità e sviluppo delle nuove tecnologie.

Le prime 72 ore dopo un disastro naturale sono le più cruciali per salvare vite umane. I soccorritori devono affrontare il problema di come avvicinarsi alle zone colpite – ha detto John Suh, vice presidente Hyundai e capo di Hyundai Cradle. “Elevate può affrontare questi scenari e superare inondazioni o detriti, la sua tecnologia va ben oltre le situazioni di emergenza e le possibilità sono davvero illimitate”. Le gambe robotizzate hanno cinque gradi di libertà oltre a motori elettrici integrati in ciascuna ruota che permettono a Hyundai Elevate di far presa su qualsiasi terreno e muoversi in qualsiasi direzione.

Una volta su strada, le gambe si ripiegano in una modalità che permette di avere una velocità di marcia analoga a quella di qualsiasi altro veicolo. Durante la guida, l'alimentazione delle gambe viene disattivata e l'utilizzo di un sistema di sospensione passiva integrato massimizza l’efficienza della batteria. “La combinazione di ruote motorizzate con gambe articolate fornisce un nuovo paradigma di mobilità consentendo velocità, uniche posizioni di guida dinamica e controllo torsionale alla fine di ogni gamba”.