In un mondo in continua evoluzione anche i classici devono adeguarsi. Il Gruppo Piaggio arriva all'EICMA 2016 (8-13 novembre) col progetto Vespa Elettrica. Lo scooter per definizione guarda al futuro e punta alla mobilità a zero emissioni. Lo storico costruttore italiano continua ad innovare il mondo delle due ruote mostrando al pubblico un nuovo concetto di scooter elettrico. Il progetto prevede lo sviluppo di un powertrain elettrico da abbinare all'inequivocabile stile della Vespa.

Subito dopo l'anteprima milanese dell'EICMA 2016, il progetto Vespa Elettrica seguirà una rigida scaletta che ha come deadline la seconda metà del 2017, periodo nel quale il Gruppo Piaggio prevede di avere già a disposizione una versione finale da produrre e immettere sul mercato in breve tempo. La scelta del brand Vespa per il lancio del primo scooter elettrico del gruppo risiede principalmente nella storia del veicolo. La Vespa è il mezzo che ha mobilitato differenti generazioni sapendo rispondere in maniera efficace ad un mercato sempre più esigente. Dopo aver venduto oltre 18 milioni di esemplari in tutto il mondo, di cui un milione e mezzo nell'ultimo decennio, il brand Vespa non ha mai tradito il suo stile unico ed inimitabile.

Vespa Elettrica
in foto: Vespa elettrica

Il progetto Vespa Elettrica pone l'attenzione sulla mobilità a zero emissioni e punta, ancora una volta, a cambiare il mondo delle due ruote. Il Gruppo Piaggio ha sempre avuto un occhio di riguardo per i motori elettrici, una tecnologia sulla quale ha lavorato già dai primi anni '70. L'attenzione all'ambiente è stata portata avanti da differenti progetti di successo, tra cui la commercializzazione del primo scooter con alimentazione ibrida benzina-elettrico, il Piaggio MP3 Hybrid. Il basso impatto ambientale si traduce anche in una notevole riduzione dei costi di gestione.

Vespa Elettrica EICMA 2016