Il mercato dell'auto, in Italia, non riesce ad uscire dalla recessione: anche a giugno, infatti, i dati del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti hanno fatto segnare 171.626 nuove immatricolazioni con un calo delle vendite che ha raggiunto il 2,1% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente portando così al -3,5% il calo complessivo nel semestre.

Cala il diesel, in aumento benzina ed elettriche

La discesa del mercato dell'auto, però, sembra non essere destinata ad arrestarsi tanto che, nel secondo semestre, le stime parlano di ulteriori valori negativi; l'attuale situazione dell'economia, con le incertezze legate al periodo, sta incidendo sul clima di fiducia sia dei consumatori che delle imprese pesando in maniera importante sulle scelte dei consumatori e rallentano il ritmo di sostituzione dei veicoli più datati. Continua la sua propria discesa anche il diesel, sempre più in calo, che fa segnare un -22,6% mentre in crescita sono le auto a benzina (+27,1%), ma soprattutto le vetture ibride (+18,3% in giugno) e quelle elettriche che, anche grazie all'ecobonus, salgono del 225%, occupando però ancora una quota piuttosto marginale (0,8%) nel mercato. Tra le vetture "green" che hanno registrato il più alto numero di immatricolazioni ci sono quelle nella fascia da 0 a 20 g/km di CO2, cresciute del 139% rispetto a giugno 2018, mentre nella fascia da 20 a 70 g/km sono state il 14,5% in più. Di contro però sono cresciute anche le vetture che devono pagare l'ecotassa con le auto comprese nella fascia tra 201 a 250 g/km che hanno visto le vendite aumentare dell’87,4%.

Male il gruppo Fca, ma la Panda rimane la più venduta

Tra i gruppi, invece, perde terreno Fca: a giugno, infatti, le immatricolazioni sono state 38.560, in discesa dell'11,2% rispetto alle 43.428 dello stesso mese del 2018. A calare, inoltre, è anche la quota di mercato che si posiziona al 22,47% contro il 24,78% di giugno 2018. Quello italo-americano, però, non è il solo gruppo a chiudere in passivo: a fargli compagnia, infatti, ci sono Volkswagen con il -0,7%, Ford a -15,3% e Nissan che cala addirittura del 18%. A salvarsi, di contro, sono i gruppi francesi PSA (+0,9%, e soprattutto Renault che incrementa del 13,8%. Tra i modelli più venduti in assoluto, invece, la regina rimane sempre la Fiat Panda seguita da Jeep Renegade e Renault Clio mentre a chiudere la top 5 ecco Lancia Ypsilon e Dacia Duster.