Il mondo delle auto è in rapida evoluzione, le vetture elettriche stanno conquistando porzioni di mercato sempre più ampie tanto che c'è uno Stato europeo in cui ogni tre vetture immatricolate ce n'è una a zero emissioni: si tratta della Norvegia che si è posta come obiettivo quello di avere solo automobili alimentate dall'elettricità entro il 2025. Un progetto decisamente ambizioso, ma che sembra poter essere raggiunto.

Un'immatricolazione su tre riguarda un'auto elettrica.

Il paese scandinavo, infatti, nonostante sia l'unico stato europeo produttore di petrolio, ha da tempo sposato la linea green per quanto riguarda la mobilità. A spingere il popolo norvegese alla propulsione elettrica sono principalmente due fattori: una coscienza ecologica sviluppata nel corso di anni e gli enormi incentivi all'acquisto di auto a emissioni zero da parte del Governo. Chi acquista una elettrica media, come i modelli Renault, Nissan o Volkswagen, risparmia con le sovvenzioni almeno 5mila, oltre a beneficiare di sconti su tassa di circolazione e agevolazioni sulle assicurazioni. Se poi la vettura in questione è di dimensioni ancora maggiori, come ad esempio una Tesla, il risparmio può superare i novemila euro ad acquisto. Nella capitale, dove già oggi il numero di auto elettriche è pari al 40% degli autoveicoli privati in circolazione – ossia ottantamila vetture –  le colonnine e stazioni di ricarica sono appena 1300.

Le colonnine per la ricarica non bastano a soddisfare la richiesta.

Un successo che, però, rischia di rilevarsi un boomerang: il numero di immatricolazioni, come riportato da Repubblica, cresce del 100% ogni anno ma almeno il 60% dei cittadini non possiede un garage con prese elettriche adatte alla ricarica, costringendo quindi gli automobilisti ad usufruire della rete di colonnine pubbliche che però, nonostante un incremento del 26% annuo, non bastano a soddisfare l'enorme richiesta. Un problema reale quello rappresentato dalle poche stazioni di ricarica tanto che anche Petter Haugneland, dell'associazione per la diffusione delle auto elettriche e la difesa dei consumatori che le acquistano, è giunto a consigliare ai cittadini di comprarle solo se sono sicuri di avere una stazione di ricarica nelle vicinanze.