Chevrolet si prepara ad aggiornare la flotta per il campionato Nascar. L'uscita di produzione della SS ha spinto i vertici del brand americano ad introdurre una nuova racer. La vettura in questione è la Camaro ZL1, che sostituirà ufficialmente la Chevrolet SS nell'adrenalinica serie di gare su circuito ovale. La Camaro ZL1 parteciperà alla nuova stagione del campionato Nascar e avrà l'importante compito di ampliare il già ricco palmares di Chevrolet nella serie.

Una pesante eredità. Il lavoro degli ingegneri Chevrolet si è basato su intensi studi fluidodinamici e numerose prove nella galleria del vento con modelli in scala. L'obiettivo primario era preservare le forme dell'attuale Camaro ZL1 e sviluppare un pacchetto aerodinamico adatto alla Nascar. La muscle car avrà il duro compito di sostituire la SS, una vettura che ha portato grosse soddisfazioni in casa Chevrolet: la racer ha ottenuto 70 vittorie in Cup Series e ha permesso a Chevrolet di ottenere ben 39 titoli costruttori, di cui 13 consecutivi tra il 2003 ed il 2015.

in foto: La Chevrolet Camaro ZL1 in configurazione Nascar.

V8 da 725 CV. La Chevrolet Camaro ZL1 è la più potente dell'intera gamma e monta un grintoso motore V8 da 650 CV che la rende una temibile rivale anche per le supersportive europee. La sigla ZL1 richiama il nome del leggendario motore da gara in alluminio sviluppato da Chevrolet nel 1969, che fu installato su soli 69 esemplari stradali. La nuova variante Nascar scende in pista con lo stesso spirito della ZL1 ma deve adeguarsi al regolamento tecnico della competizione. Il motore diventa dunque un V8 5.86 litri con potenza limitata a 725 CV e 720 Nm di coppia massima abbinato ad un semplice cambio manuale a quattro rapporti. La capacità del serbatoio è di 67 litri ed il tutto è racchiuso in un telaio tubolare con un passo di 2.794 mm.