Era il 1978 quando Gilles Villeneuve, al volante della Ferrari 312 T3, conquistava la sua prima vittoria in Formula 1, nella gara di casa corsa proprio sulla pista di Montréal; a 40 anni di distanza, il mito del pilota canadese non è ancora tramontato tanto che, per festeggiare la ricorrenza, è stato proprio il figlio dell'indimenticato campione, Jacques Villeneuve, campione del mondo nel 1997 con la Williams, a sfilare con la vettura che fu del padre.

Jacques Villeneuve sulla Ferrari 312 T3 con la quale il padre vinse il GP del Canada – Foto Instagram
in foto: Jacques Villeneuve sulla Ferrari 312 T3 con la quale il padre vinse il GP del Canada – Foto Instagram

Un giro di pista per festeggiare i 40 anni dalla vittoria canadese

Una dedica speciale quella che gli organizzatori del Gran Premio del Canada hanno voluto per celebrare il mito di Gilles Villeneuve, il primo canadese a vincere nella gara di casa. La vettura, con al volante il figlio dell'Aviatore, ha aperto la tradizionale sfilata dei piloti prima del via della gara, settimo appuntamento della stagione 2018. "Un evento molto emozionante. Quando mi sono seduto ho pensato che all'epoca erano matti perché si correva un grande rischio. Era una parata e ho salutato tutti; sono molto felice per il pubblico che in Canada è speciale, qui mio papà ha vinto la sua prima gara ed è stato speciale. La dedica di Vettel? E' stata bella perché veniva dal cuore" ha raccontato ai microfoni di Sky Villeneuve appena sceso dall'auto.

A post shared by Laurent Dupin (@lodupin) on

Un giro di pista per omaggiare una delle figure più importanti non solo per il motorsport canadese, ma per tutto il movimento delle quattro ruote: grandi saluti e festeggiamenti per Villenueve che ha ricordato in questo modo l'ex pilota Ferrari guidando la vettura di Maranello sui rettilinei dell'isola di Notre Dame.Per il figlio d'arte non è la prima volta: già nel 2004, infatti, a Goodwood Jacques salì al volante della vettura appartenuta al padre, passata poi nelle mai del batterista dei Pink Floyd, Nick Mason, salvo poi di recente essere ceduta a Marc Muzzo, imprenditore e pilota di Toronto.

A post shared by Max Lefebvre (@maxlefebvre) on