Sebastian Vettel – Ferrari
in foto: Sebastian Vettel – Ferrari

Il cammino è già iniziato nonostante manchino ancora parecchi giorni prima dei test di Barcellona che si svolgeranno dal 18 al 21 febbraio – e successivamente dal 26 febbraio al 1 marzo – e la Ferrari è pronta per dare battaglia ai rivali della Mercedes presentandosi tirata a lucido già dalle prime fasi. Una stagione, quella che sta per iniziare, che dovrà essere quella del riscatto per Sebastian Vettel, sommerso dalle critiche nel 2018 per alcuni errori che ne hanno compromesso la rincorsa mondiale a Lewis Hamilton.

Dopo Leclerc anche il tedesco prova il sedile

Il tedesco ha ammesso di non aver disputato la sua migliore stagione in carriera e adesso è pronto a riprendersi con gli interessi i punti persi l'anno scorso; Vettel, infatti, è già entrato in modalità test recandosi a Maranello per la consueta prova sedile e per pianificare i primi passi della nuova stagione con il team principal Mattia Binotto e gli ingegneri della gestione sportiva del Cavallino. Un percorso di avvicinamento, quello del quattro volte campione del mondo, meticoloso tanto da voler studiare in ogni dettaglio l'approccio ai test e anche alle prime gare dell'anno che saranno fondamentali per capire fino in fondo la nuova vettura.

Vettel vuole vivere un 2019 da protagonista: le ombre dell'anno appena passato, con gli errori in sequenza e la smania di dover rincorrere, appartengono già alla sfera dei ricordi da dimenticare il più in fretta possibile. Un nuovo inizio attende il tedesco e la Ferrari che da questa stagione non avrà più tra le sue file Kimi Raikkonen, finito in Alfa Romeo Racing insieme ad Antonio Giovinazzi, ma Charles Leclerc, il monegasco che tanto bene ha fatto alla sua prima stagione in Formula al volante della Sauber. Uno stimolo in più per il tedesco che dovrà guardarsi anche dal giovane compagno di squadra per dimostrare a tutti gli scettici che non si diventa quattro volte campione del mondo per caso.