Tra le varie soddisfazioni che può dare una muscle car, la più appagante è sicuramente il sound. La grinta del grosso motore, rigorosamente V8, che ruggisce attraverso gli scarichi e comincia ad urlare arrabbiato col salire dei giri. Un suono fragoroso che inebria il guidatore, ma non i suoi vicini di casa. Essere svegliati la mattina dal brontolio nervoso di un 8 cilindri non è il massimo per chi deve affrontare una lunga giornata di lavoro ma Ford ha studiato una soluzione che permette a tutti di essere dei buoni vicini, anche gli amanti delle muscle car.

Modalità "Buon Vicino". La Ford Mustang ha da poco ricevuto un corposo restyling che ne ha affinato la dotazione, soprattutto sul fronte di sicurezza dopo la pessima resa nei Crash Test EuroNCAP del modello uscente. Il capo del reparto User Experience nello sviluppo dei prodotti Ford, Steve von Foerster, dopo aver quasi ricevuto una denuncia da parte di un suo vicino a causa della sua chiassosa Shelby GT350, si è posto il dubbio su quanto sia effettivamente fastidioso un V8 per tutto il vicinato. Per scongiurare il problema, sono stati introdotte le modalità Quiet Exhaust e la Quiet Start, parte integrante di quella che gli ingegneri Ford ha definito "Good Neighbor Mode", in italiano modalità " Buon Vicino".

ford-mustang-quiet-mode
in foto: La Ford Mustang introduce l’inedita "Good Neighbour Mode".

Meno decibel. Questa importante funzionalità è disponibile sulla Ford Mustang GT V8 5.0. Attivando la modalità Quiet Start, la vettura utilizza lo scarico attivo per ridurre il sound del motore ed evitare di fare baccano quando si accende l'auto. A differenza degli scarichi attivi montati su altre vetture, questa modalità permette di programmare degli orari specifici in cui abilitare la Quiet Start, in modo da programmare le fasce orarie in cui l'auto si trova a stretto contatto col vicinato. Generalmente i suoni al di sopra dei 70 decibel risultano particolarmente fastidiosi, la Mustang GT riesce a ridurre il rombo del V8 di 10 decibel calando a 72. Il tutto è facilmente regolabile dal computer di bordo sia sullo schermo da 4 pollici all'interno della strumentazione, sia sull'ampio display da 12 pollici, per i modelli che lo dotano.