La Superbike si ferma per ricordare due grandi piloti, recentemente scomparsi. Fabrizio Pirovano, il re di Monza, mancato all'età di 56 anni dopo aver lottato contro un male incurabile, e Luis Salom, scomparso tragicamente durante le prove della classe Moto2 al recente GP di Catalunya. L'intero circus oggi, venerdì 17 giugno, si è fermato per rendere omaggio a due talenti indiscussi. Un minuto di raccoglimento lungo la pit-lane, per un minuto di silenzio che vale più di mille parole. I motori si sono fermati e la musica nell'intero paddock è stata spenta.

Alle spalle dei due cartelloni dedicati a Fabrizio Pirovano e Luis Salom si sono raccolti tutti i piloti delle classi impegnate nel week-end di Misano, dalla Superbike alla Superstock, passando per la Supersport. Visi commossi e qualche lacrima per poi lasciare un ricordo scritto, con autografi e dediche ai due piloti scomparsi. Un gesto di grande affetto, prima che lo spettacolo del mondo dei motori torni a fare il suo corso.