Dopo una lunga attesa, il leggendario marchio di Sant'Agata Bolognese svela ufficialmente la sua ultima creazione. La Lamborghini Urus porta ufficialmente il brand italiano nel segmento dei Suv di lusso e lo fa con una vettura a dir poco straordinaria. La Urus si inserisce di prepotenza tra i migliori che offre il mercato e la sua configurazione meccanica pone il Toro bolognese già al di sopra di ogni rivale. Il nuovo Suv firmato Lamborghini sarà consegnato ai clienti durante la primavera del 2018 e viene venduto in Italia ad un prezzo di partenza di 168.852 €, IVA esclusa.

Gli esterni della Lamborghini Urus, grinta da vendere.

in foto: Lamborghini Urus.

Quella che può apparire come una Aventador notevolmente rialzata, in realtà è una vettura disegnata completamente da zero. La Lamborghini Urus trae le sue origini dalla mitica LM002, il primo Suv realizzato in quel di Sant'Agata Bolognese, ed il design è fortemente influenzato dall'attuale generazione. La zona frontale è dominata dalle massicce prese d'aria frontali, che definiscono l'intero anteriore della vettura. Il cofano motore richiama l'attuale filosofia stilistica Lamborghini, ma si scontra con la configurazione a motore anteriore e si adegua di conseguenza con una leggera bombatura. Nonostante l'elevata altezza da terra, la Urus ha un profilo laterale decisamente grintoso e caratterizzato dalla linea del tetto costantemente in discesa verso il retrotreno. I grossi passaruota sagomato riescono ad ospitare ruote con da 21 fino a 23 pollici. Il retrotreno presenta i fanali ad Y ed un massiccio diffusore che integra i grossi tubi di scarico rotondi. Muscolosa e grintosa, la Urus resta pur sempre una Lamborghini ed il suo pacchetto aerodinamico è stato studiato per ridurre il coefficiente di resistenza aerodinamica e bilanciare bene la deportanza alle alte velocità.

Interni comodi e spaziosi.

interni-lamborghini-urusin foto: Gli interni della Lamborghini Urus.

L'abitacolo sfrutta al meglio l'immenso passo di 3 metri e permette di ospitare comodamente 5 passeggeri. Nonostante l'impostazione da Suv, la posizione di guida è decisamente ribassata. I sedili sportivi risultano particolarmente comodi anche per i lunghi viaggi e i rivestimenti sono di altissima qualità. La strumentazione si basa su un pannello TFT a colori che, oltre ai classici strumenti, gode di differenti menù personalizzabili. Il bagagliaio offre una volumetria di 616 litri espandibili a 1.596 litri abbattendo il divano posteriore. Il nuovo sistema Lamborghini Infotainment System III si basa su due schermi touch, il primo è dedicato alle funzioni multimediali, il secondo visualizza la tastiera virtuale e controlla altre funzioni di bordo, come il climatizzatore. Il sistema è compatibile con le funzionalità Apple CarPlay e Android e di serie monta un impianto audio con 8 altoparlanti. La lista optional comprende anche l'impianto Bang & Olufsen con 21 altoparlanti ed una potenza di 1700 Watt.

Il motore della Lamborghini Urus e i programmi per la guida off-road.

lambo-urusin foto: Lamborghini Urus.

Il pacchetto meccanico della Lamborghini Urus è in netta contrapposizione col resto della gamma e propone un'unità dotata di sovralimentazione. Il motore in questione è un V8 4.0 litri bi-turbo da 650 CV e 850 Nm di coppia massima. Il propulsore si rivela l'ideale per fornire alla Urus un'ottima versatilità alternando doti off-road a grinta sull'asfalto. Il cambio è un automatico ad otto rapporti a controllo elettroidraulico. Il convertitore di coppia è stato sviluppato ad hoc per la vettura e la Urus vanta una buona risposta in partenza. Con un peso a vuoto di poco inferiore a 2.200 Kg, la Lamborghini Urus riesce a scattare da 0 a 100 Km/h in soli 3,6 secondi e raggiunge una velocità massima di 305 Km/h. La vettura è dotata dell'esclusivo selettore di marcia TAMBURO, che aggiunge ai canonici setup Strada, Sport e Corsa, anche le modalità di guida specifiche per la guida off-road: Neve, Terra e Sabbia permettono di gestire al meglio la vettura anche sui terreni più difficoltosi.