Charles Leclerc sulla Ferrari – Foto Twitter
in foto: Charles Leclerc sulla Ferrari – Foto Twitter

Neanche il tempo di mandare in archivio la stagione 2018 che la Formula 1 comincia già a pensare al 2019: normale in un mondo che fa della velocità il suo punto di forza. Ecco allora che, dopo i test Pirelli ad Abu Dhabi dove molti dei piloti che cambieranno scuderia nella prossima stagione hanno già cominciato a prendere confidenza con le nuove monoposto, anche Liberty Media e la FIA giocano d'anticipo rendendo noti i numeri scelti dai piloti che comporranno lo schieramento di partenza della prossima stagione.

La Ferrari di Leclerc avrà il 16, Giovinazzi punta sul 99

La curiosità maggiore, come sempre, è tutti quei piloti che hanno scelto di cambiare team in vista della prossima stagione. Tutti gli occhi erano puntati su Charles Leclerc, all'inizio della sua nuova avventura in Ferrari dove sostituirà Kimi Raikkonen: il monegasco, per il suo primo anno al volante della Rossa, ha scelto il numero 16, lo stesso con il quale correva anche in Alfa Romeo Sauber. Lando Norris della McLaren, invece, correrà con il 4 mentre il suo compagno di squadra avrà il 55. Antonio Giovinazzi, che debutterà finalmente da pilota titolare sull'Alfa Romeo-Sauber, ha deciso di puntare sul 99. Per quanto riguarda la Williams, invece, George Russell avrà il 63 e Robert Kubica, al rientro da titolare in F1, avrà stampato l'88. Unico a non avere ancora il numero è Alexander Albon, appena messo sotto contratto dalla Toro Rosso.

No better way to end the season.. 🔴 📸: @calloalbanese

A post shared by Charles Leclerc (@charles_leclerc) on

Raikkonen con il 7 anche in Sauber, Hamilton ancora con il 44

I piloti che non hanno cambiato scuderia, invece, hanno confermato tutti la numerazione 2018 con Sebastian Vettel che scenderà ancora in pista con il numero 5 e Lewis Hamilton che rinuncia ancora una volta al numero 1 – quello che spetta di diritto al campione del mondo in carica – per affidarsi al consueto 44, il suo numero portafortuna. Stesso discorso anche per Max Verstappen che conferma il 33 così come Valtteri Bottas che non tradisce il 77, numero che lo ha accompagnato fin dall'inizio della sua avventura con le Frecce d'argento. Conferme anche per Kimi Raikkonen, che nonostante il cambio di team da Ferrari ad Alfa Romeo Sauber ha mantenuto il 7, e Daniel Ricciardo passato da Red Bull a Renault ma senza abbandonare il suo numero 3.

Just like 2001. Photo @calloalbanese

A post shared by Kimi Räikkönen (@kimimatiasraikkonen) on