Nove gare con la Ferrari e già due partenze dalla pole position: quella conquistata da Charles Leclerc in Austria, dopo il Bahrain, rappresenta la seconda partenza dal palo di una carriera appena iniziata ma che sembra già quella di un predestinato. Il giovane monegasco, infatti, ha dominato per tutto il weekend sul tracciato di Spielberg strappando il miglior tempo sia nella seconda che nella terza sessione di prove libere; la pole position, quindi, non rappresenta una sorpresa ma a destare stupore è il modo con il quale Leclerc è riuscito a mettersi tutti alle spalle.

Charles Leclerc – Getty images
in foto: Charles Leclerc – Getty images

Il monegasco cerca la prima vittoria della carriera

Una maturità fuori dal comune, un talento ancora da sgrezzare ma già capace di emozionare i fan della Formula 1 come pochi altri al mondo: la stella di Leclerc, dopo un periodo di leggero appannamento, è tornata a brillare tra i monti austriaci e adesso il monegasco vuole scrivere un'altra pagina di storia della Ferrari. Dopo essere diventato il più giovane poleman nella storia del Cavallino, infatti, Leclerc adesso è pronto a prendersi la prima vittoria in Formula 1 con la scuderia di Maranello che gli consentirebbe di diventare il più giovane vincitore di un GP con la casa italiana. 

La macchina mi ha dato sensazioni fantastiche, sono contento per aver portato la pole position a casa; domani però è la giornata che conta. Sono davvero felice, siamo stati competitivi da subito, ma il mio approccio alla gara non cambierà solo perché parto dalla pole position. Peccato per Seb, poteva essere una fila tutta Ferrari – son state le sue parole in conferenza stampa -.  Gomme? Dopo la simulazione di gara abbiamo visto che le soft funzionavano bene e quindi siamo contenti della scelta perché pensiamo sia quella giusta. Domani farà caldo, sarà dura fisicamente e anche per la macchina. Dovremo gestire tutti gli aspetti e speriamo di fare un buon risultato.

Leclerc, quindi, avrà la grande possibilità di scattare dal via sfruttando le gomme rosse cercando quindi di scappare creando un gap importante con il primo degli inseguitori, quel Lewis Hamilton che cercherà di sorprenderlo già allo start. Il giovane monegasco, però, è pronto a dare battaglia: la gara austriaca potrebbe consegnarlo alla storia e, dopo il Bahrain, Leclerc non ha nessuna intenzione di rimandare ancora l'appuntamento con la prima vittoria della carriera.