Charles Leclerc – LaPresse
in foto: Charles Leclerc – LaPresse

Il GP del Canada, per la Ferrari, rappresenta la prima vera occasione per conquistare quella vittoria che, dall'inizio del mondiale, gli uomini del Cavallino non sono ancora riusciti a conquistare; il tracciato di Montreal, per la sua conformazione, potrebbe essere la pista giusta per interrompere il digiuno e guardare con rinnovato entusiasmo al futuro iniziando così la rincorsa sui rivali della Mercedes.

Il monegasco in Canada per migliorare il risultato del 2018

Una chance da sfruttare al massimo non solo per Sebastian Vettel, che sul tracciato intitolato a Gilles Villeneuve, riuscì a conquistare pole position e vittoria l'anno scorso, ma anche per Charles Leclerc; il giovane monegasco, dopo un avvio più che positivo con il mancato successo in Bahrain solo a causa di un problema tecnico, ha un po' smarrito la via portando a casa risultati poco soddisfacenti. In Canada, però, Leclerc è pronto a riprendere la marcia:

Il Gran Premio del Canada ci offre un'occasione in più per cercare di portare a casa un buon risultato. Dobbiamo lavorare al meglio per riuscire a preparare la vettura fin nei minimi dettagli così da poterne estrarre il massimo potenziale. La settimana scorsa sono stato a Maranello e ho lavorato al simulatore per preparare e migliorare la vettura e me stesso in vista di questo appuntamento – ha dichiarato il monegasco -. Trovo il tracciato molto interessante perché mette insieme diverse tipologie di curve e un lungo rettilineo sul quale dovrebbe essere possibile effettuare dei sorpassi. Nella scorsa stagione sono riuscito a piazzarmi in zona punti, quest'anno l'obiettivo è puntare più in alto. Per quanto riguarda la città di Montreal mi piace molto, al pari dei suoi abitanti, e il fatto che si parli francese mi fa sentire anche un po’ a casa. Spero davvero di poter avere un weekend di soddisfazioni.

Nella passata stagione, al volante dell'Alfa Romeo Sauber, Leclerc riuscì a chiudere al 10° posto: lecito, quindi, aspettarsi un miglioramento di prestazione grazie anche alla Ferrari e al nuovo motore che, sul circuito canadese, potrà finalmente mostrare tutto il proprio potenziale. L'occasione per centrare la vittoria è di quella da non lasciarsi scappare, il monegasco lo sa e proprio per questo vuole fare il massimo per portare la Rossa sul gradino più alto del podio.