Pechino – Getty images
in foto: Pechino – Getty images

L'obiettivo, mai nascosto, è quello di portare il calendario di Formula 1 ad ospitare 25 gare in una singola stagione e proprio per questo Liberty Media continua ad esplorare il globo in cerca di città pronte ad accogliere il Circus: dopo il Vietnam, che quasi certamente farà parte del mondiale già nei prossimi anni, e Miami – dove però la giunta comunale deve ancora dare l'ok – ecco che la nuova meta potrebbe essere ancora una volta la Cina: oltre alla gara di Shanghai, infatti, potrebbe esserci anche Pechino nel futuro della Formula 1 raddoppiando così l'impegno del paese asiatico nel motorsport.

Pechino potrebbe ospitare una gara di F1

La nuova proprietà americana avrebbe già avviato i colloqui per portare le monoposto nella capitale cinese; sarebbe una novità importante per il mondo dei motori in quanto la Cina, qualora dovessero andare in porto le trattative, sarebbe il primo paese ad ospitare due gare della massima serie a quattro ruote. "In generale saremmo molto interessati a una gara in città; sarebbe una bella contrapposizione con la struttura straordinaria, appositamente costruita a Shanghai. Il nostro intento è di portare il nostro spettacolo alla gente" sono state le parole di Sean Bratches, direttore commerciale della Formula 1, all'agenzia AFP.

Chase Carey e Sean Bratches di Liberty Media – LaPresse
in foto: Chase Carey e Sean Bratches di Liberty Media – LaPresse

Una scelta, quella di Pechino, non certo casuale: la Cina, infatti, è uno dei mercati mondiali più importanti ed è già abituata ad ospitare gare motoristiche visto che è già stata sede di due ePrix della Formula E, tra il 2014 e il 2015, in un circuito cittadino ricavato in prossimità dello stadio olimpico di Pechino, composto da 20 curve attorno al Bird’s Nest, utilizzato per le Olimpiadi 2008. Bratches, però, non ha escluso neanche l'ipotesi di guardare a un'altra città cinese: "Ci sono incontri in corso con i responsabili locali per individuare una seconda città adatta ad ospitare l’altro GP della Cina, secondo noi è un’opportunità di crescita importante" ha concluso.