Vince Lewis Lewis Hamilton vince a Singapore

Lewis Hamilton per la terza volta vince il Gran Premio di Singapore e scappa per la prima volta nel Mondiale Piloti. L'inglese precede Ricciardo e Bottas e ora ha 28 punti di vantaggio su Vettel, fuori dopo poche curve con Verstappen e Raikkonen (tutti e tre coinvolti in un incidente in partenza). Quarto Sainz, poi Perez, Palmer, Vandoorne, Stroll, Grosjean e Ocon.

Record negativo Si ritira Hulkenberg e da oggi ha un record tutt’altro che invidiabile

Nico Hulkenberg sfortunatissimo, stava effettuando una splendida gara ma problemi elettrici lo hanno costretto al ritiro. Il tedesco da oggi ha un record ahi lui pessimo. Perché nonostante da anni guidi in modo eccelso non è mai salito sul podio. E Hulkenberg è il pilota che nella storia della Formula 1 ha corso più gare senza aver mai ottenuto un podio. Il pilota della Renault ha disputato 129 Gran Premi e non è mai salito sul podio, almeno ha ottenuto una pole position.

39° giro Ericsson sbatte, entra la Safety Car. La stizza di Hamilton

Marcus Ericsson va a sbattere e si gira. La vettura dello svedese è danneggiata e non riesce a spostarla. Entra la Safety Car e si cancella l'enorme vantaggio di Hamilton su Ricciardo. La gara si riapre.

36° giro Hamilton precede Ricciardo

Giro record di Valtteri Bottas, che però è nettamente lontano dai primi due. Hamilton ha un vantaggio di otto secondi su Ricciardo, che sta recuperando un po' di terreno sul leader della gara. Quarto posto per Hulkenberg, quinto Sainz.

Bye bye La Ferrari impacchetta tutto e lascia Singapore

Pochissime curve è durata la gara dei due piloti della Ferrari, che dopo un contatto tra loro e con Verstappen hanno salutato la compagnia. E così la Ferrari non avendo più nessun pilota da seguire, con grande mestizia, ha iniziato a impacchettare tutto e con la gara ampiamente in corsa si sta preparando per lasciare il circuito Singapore.

15° giro Dopo l’incidente di Kvyat, la gara riparte

Kvyat va a sbattere ed entra la Safety Car, per la seconda volta in questa gara. Tutti i big vanno ai box tranne i piloti della Mercedes. Hamilton resta al comando con Ricciardo e Bottas alle spalle.

 

Le parole di Seb Vettel: “Ho sentito un colpo ed è finita lì”

"Non ho molto da dire, ho fatto una partenza nella media, poi ho visto Max che si stava avvicinando e l'ho chiuso. Subito dopo ho sentito un colpo ed è finita lì. Ancora non ho visto le immagini. Ho visto soltanto Verstappen e all'improvviso ho sentito Raikkonen che mi ha colpito. Per il Mondiale niente è compromesso".

7° giro Hamilton davanti a Ricciardo e Hulkenberg

Quando la Safety Car torna ai box, al termine del 4° giro, la gara riparte. Hamilton è al comando ed è seguito da Ricciardo e Hulkenberg. Palmer, che rischia di correre l'ultima gara con la Renault, con una bel sorpasso si libera di Bottas e sale al 5° posto.

Max il terribile La solita partenza di Verstappen, che costa carissimo alla Ferrari

Non è la prima volta che Verstappen in una partenza non arriva all'ok corral con una Ferrari. Questa volta, in una gara fondamentale per la corsa al titolo, l'olandese mette fuori combattimento entrambe le vetture della scuderia di Maranello. Raikkonen dopo una grande partenza, viene chiuso da Max, che lo urta e rende inguidabile la Ferrari numero 7. Kimi non riesce più a controllare la sua macchina e colpisce prima Verstappen e poi Vettel. Gara finita per entrambi.

 

1° giro Ritirato anche Vettel

Si ritira anche Vettel. Seb alla prima curva riesce a essere ancora davanti a tutti, ma i danni subiti dalla sua vettura sono irrimediabili e dai box consigliano al pilota tedesco di fermare la sua vettura. Gara finita per tutte e due le Ferrari.

 

1° giro Disastro Ferrari, al via fuori Raikkonen

Per la prima volta a Singapore si corre con la pioggia, un'incognita ulteriore per tutti. Al via botto clamoroso e fuori entrambe le Ferrari. Raikkonen parte benissimo, supera Ricciardo e passa pure Verstappen, che quando si vede sorpassato chiude Kimi, che perde il controllo della sua Ferrari e fa strike. Il finlandese colpisce Verstappen e finisce per toccare pure Vettel. Kimi ritirato. Fuori anche Verstappen.

 

Sorrisi Hamilton scherza con Vettel nella Drivers Parade

Nella Drivers Parade Hamilton dimostra di non aver perso il buon umore e piomba da Vettel, mentre il tedesco della Ferrari sta rilasciando un'intervista con la televisione inglese. Lewis sembra dire a Seb: ‘Su muovetevi, che tra poco c'è la gara'. Bel siparietto.

A post shared by FORMULA 1® (@f1) on

Kimi in 2a fila La Griglia di Partenza del Gran Premio di Singapore

1a fila: Sebastian Vettel (Ferrari), Max Verstappen (Red Bull)

2a fila: Daniel Ricciardo (Red Bull), Kimi Raikkonen (Ferrari)

3a fila: Lewis Hamilton (Mercedes), Valtteri Bottas (Mercedes)

4a fila: Nico Hulkenberg (Renault), Fernando Alonso (McLaren)

5a fila: Stoffel Vandoorne (McLaren), Carlos Sainz (Toro Rosso)

6a fila: Jolyon Palmer (Renault), Sergio Perez (Force India)

7a fila: Daniil Kvyat (Toro Rosso), Esteban Ocon (Force India)

8a fila: Romain Grosjean (Haas), Kevin Magnussen (Haas)

9a fila: Felipe Massa (Williams), Lance Stroll (Williams)

10a fila: Pascal Wehrlein (Sauber), Marcus Ericsson (Sauber)

Lewis in 3a fila Seb, attento a Verstappen. Red Bull pericolose al via

Non è tutto facile come può sembrare. Perché la Red Bull ha un buon passo gara, ha due piloti agguerriti e convinti e  Seb al via si trova al fianco Max Verstappen, talentuoso olandese che però va sempre preso con le molle soprattutto in partenza. Determinante sarà il ruolo di Raikkonen che parte alle spalle di Ricciardo, ma davanti a Hamilton e Kimi potrebbe fare tappo e aiutare la fuga del compagno di squadra.

Ma anche dovesse andare tutto bene al via, la gara comunque è ricca di incognite. Perché la Safety Car è sempre dietro l'angolo e quest'anno per la prima volta, alla 10a edizione del GP di Singapore, potrebbe esserci una gara bagnata, che potrebbe scompaginare i piani di tutti e potrebbe aiutare la Force India, brava ad approfittare di queste situazioni particolari, e la McLaren, brillante in qualifica.

Gara in notturna Vettel scatta dalla pole a Singapore

La Ferrari a Singapore ha una grandissima occasione. Sebastian Vettel con un giro fantastico ha conquistato la pole position, Lewis Hamilton scatterà invece dalla quinta fila. La Mercedes nella Città del Leone si trova in grande difficoltà e la Ferrari anche con l'aiuto della Red Bull, che invece va una meraviglia su questo tracciato, cerca e sogna un weekend importante soprattutto per le Classifiche dei Mondiali Piloti e Costruttori, in cui per il momento sono davanti Hamilton e la Mercedes.