La Lombard Street a San Francisco
in foto: La Lombard Street a San Francisco

Accoglie oltre due milioni di visitatori l’anno, molti dei quali al volante, per una media di 250 auto l’ora. La Lombard Street di San Francisco, la “strada più tortuosa del mondo”, è parte fondamentale del percorso turistico nel cuore della California ma le seimila persone che ogni giorno in estate affollano il tratto più famoso, sulla Russian Hill, tra la Hyde Street e la Leavenworth Street, dove la pendenza è così accentuata che la strada si snoda in otto strette curve in discesa, stanno diventando davvero troppe per i residenti. Continui ingorghi e i tanti turisti impegnati a mettersi in posa per scattare foto e selfie al centro della carreggiata intasano la circolazione e servono poliziotti per controllare il traffico.

Una situazione che sta preoccupando gli amministratori che hanno messo al vaglio del Governo centrale un sistema di pedaggio e prenotazione per l’accesso al tratto più tortuoso, dove l’asfalto lascia spazio alla tipica pavimentazione di mattoni rossi vista infinite volte nei film – Bullitt, Un Maggiolino tutto matto, La donna che visse due volte… – e telefilm come Falcon Crest, Le strade di San Francisco – ambientati nella metropoli californiana.

L’idea è di consentire il passaggio solo a chi ha prenotato online, pagando una tassa di 5 dollari (circa 4,5 euro) che salirebbero a 10 dollari se si tratta di un giorno festivo o un fine settimana. La proposta è stata accolta positivamente dalle autorità locali ma serve anche l’approvazione dello Stato della California e la firma del Governatore. In ogni caso il pedaggio non entrerà in vigore prima del prossimo anno. "Dobbiamo implementare un sistema che consenta a residenti e visitatori di godersi la Lombard Street – ha spiegato Phil Ting, un consigliere di San Francisco che promuove il disegno di legge – Un sistema di pedaggio, con la possibilità di prenotare online, sembra poter essere la soluzione".