Eric Geboers – Foto Facebook
in foto: Eric Geboers – Foto Facebook

Il mondo del motocross piange la scomparsa di uno dei suoi interpreti più illustri, Eric Geboers: l'ex pilota, 56 anni, ha perso la vita per cercare di salvare il proprio cane caduto in acqua nelle struttura di Miramar, zona residenziale del Belgio nei pressi di Lommel. Geboers, dopo essersi tuffato in acqua, a causa della temperatura molto bassa dell’acqua e del buio si è trovato in difficoltà finendo annegato.

Il primo pilota a vincere in ogni categoria

Geboers è stato il primo pilota a vincere un Mondiale in tutte e tre le categorie –  125, 250 e 500 -, impresa che gli valse anche il soprannome di Mister 875, dalla somma delle cilindrate con le quali si era imposto. Nato il 5 agosto del 1962, ha conquistato cinque titoli mondiali nell'arco della sua carriera; i primi due titoli arrivano nelle classe minore, la 125, nel 1982 e nel 1983 in sella alla Suzuki. Nel 1984 cambia casacca e passa in Honda per partecipare al Mondiale 500: la classe regina della categoria. Dopo aver ottenuto due terzi posti finali, Geboers fa un passo indietro e nel 1987 corre nella 250 dove porta a casa il terzo titolo in carriera. L’anno seguente ritorna nella 500 e conquista il suo quarto mondiale per ripetersi nel 1990.

Una famiglia di crossisti quella di Geboers tanto che anche il fratello, Sylvain, è stato un grande protagonista negli anni '70. Dopo essersi ritirato dal mondo delle corse a due ruote, Mister 875 si era dedicato auto, mettendosi in luce in particolare in quelle di durata del Campionato FIA GT. L'amore per le moto, però, lo portò a diventare team manager, unitamente al fratello Sylvain, della squadra Suzuki che segue i piloti Steve Ramon e Clement Desalle nel Campionato mondiale di motocross mentre dal 2009, insieme a un altro pilota leggendario del motocross come Stefan Everts faceva parte dell'organizzazione del Gran Premio del Belgio di motocross.