La Williams con livrea Martini – Getty images
in foto: La Williams con livrea Martini – Getty images

Quella che sta per iniziare sarà l'ultima stagione in Formula 1 per la Williams marchiata Martini: lo storico sponsor, infatti, ha deciso di dire addio al circus non rinnovando l'accordo con la scuderia inglese al termine del 2018. Una decisione che costringerà il team britannico a cercare nuovi partner cambiando così anche la livrea della monoposto che, dal 2019, non avrà più il tradizionale tricolore bianco, blu e rosso.

L'addio alla Formula 1 a fine stagione

Martini era tornata in Formula 1 nel 2014 quando aveva firmato un accordo per cinque stagioni con la Williams. Prima della casa di Grove, l'azienda che appartiene al gruppo Bacardi, aveva vestito la Brabham nel 1975 facendo un'apparizione nel 1979 sulla Lotus. Una storia lunga 50 anni e che, proprio nel 2018, vedrà la Martini Racing festeggiare uno storico traguardo; nonostante la lunga tradizione, però,  il consiglio di amministrazione ha deciso di rinunciare al suo investimento in Formula 1, non ritenendolo più in linea con i suoi obiettivi strategici. Una cattiva notizia non solo per la Williams, che perde lo sponsor principale, ma anche per Liberty Media che vedrà sparire dalla griglia di partenza un marchio storico del mondo delle corse.

L'uscita di scena di Martini costringerà dunque la Williams a rivedere i propri piani per le stagioni future. Nonostante l'addio, però, il futuro della storica scuderia non sembra essere in dubbio, come confermato anche da Claire Williams, figlia di Sir Frank e team principal della casa di Grove: "Quando eravamo a un passo dal rinnovo il gruppo Bacardi ha deciso di interrompere i legami con la Formula 1. Hanno molti marchi da supportare e ovviamente le loro priorità strategiche si evolvono nel tempo; per noi avere un partner al quale legarci è fondamentale, ma la ricerca di un title sponsor non sarà fondamentale" ha assicurato. L'uscita di scena di Martini rappresenta un duro colpo per la Williams, ma l'avventura in Formula 1 non sembra destinata ad interrompersi; a cambiare, dal prossimo anno, sarà la livrea ma la casa inglese, a meno di clamorosi stravolgimenti, sarà ancora protagonista sulle piste di tutto il mondo.