26 Luglio 2012
18:35

Step generazionale per Mazda 6: ecco le prime foto della berlina nipponica

La tre volumi cresce in carattere estrapolando la natura dinamica della concept Takeri in abbinamento al nuovo linguaggio stilistico KODO. Espressiva ma parsimoniosa nei consumi, grazie ai nuovi motori SKYACTIV ed al recupero dell’energia in frenata.
A cura di Luigi Ruggiero

Ai rumors che vedevano la berlina nipponica svelata solamente al prossimo Salone dell'auto di Parigi, la Mazda risponde oggi diffondendo le prime immagini ufficiali della vettura e fissando il suo esordio ad un mese di anticipo. Già a partire dal prossimo 29 agosto (e fino al 9 settembre) di fatti, si potrà ammirare la Mazda 6 in esposizione alla kemesse internazionale di Mosca, proprio lì dove il pubblico mostra particolare apprezzamento nei confronti delle berline tre volumi e quattro porte. Nel frattempo dalle foto diffuse sul web, che ne riprendono in particolar modo i dettagli estetici, ben si può osservare la sua diretta evoluzione estrapolata dalla concept Mazda Takeri, sopratutto per quanto riguarda il nuovo linguaggio stilistico KODO, lo stesso già proposto su Mazda CX-5.

Nuova Mazda 6

Caratteristiche della vettura – non è del resto un caso che in poco meno di 4 metri ed 80 centimetri (quasi gli stessi dell'attuale generazione) la Mazda 6 riprende diversi stilemi della crossover, con linee dinamiche ed aggressive, ma al tempo stesso bilanciate. Particolarmente interessante è in questo caso lo sbalzo anteriore, corto alla vista ma ben piazzato per l'impressione di un'ottima tenuta di strada, ripresa anche dai passaruota marcati. La calandra si interseca alla perfezione con i gruppi ottici, definendo il cofano in due livelli attraverso la piccola barra cromata che la percorre. Più convenzionale la finestratura, alla base della quale si intravede la linea di cintura comunque abbastanza slanciata grazie alla nervature delle fiancate che si estendono fino ai gruppi ottici posteriori a sviluppo orizzontale. In coda, la barra cromata fornisce lo stesso effetto formulato all'anteriore, lunotto a spiovente e portellone abbastanza pulito se non per l'alloggiamento incavato della targa. Nel complesso, si denota uno studio curato nei minimi particolari, al fine di catturare la giusta fetta di mercato in un segmento oltremodo affollato. Ancora un'incognita gli interni, di cui avremo però modo di parlare a breve considerando che è a breve attesa una più corposa galleria di immagini.

Posteriore Mazda 6 2013

I motori – della Mazda 6 saranno i prestazionali della famiglia SkyActiv (Euro 6): un 2.0 litri benzina aspirato da 165 CV ed un 2.2 litri turbodiesel offerto negli step di potenza di 150 e 175 CV. Peculiarità di queste propulsioni è quella di optare per un'incremento nel rapporto di compressione piuttosto che per l'utilizzo di turbocompressori come si è spesso abituati ad osservare all'odierno. In abbinamento al benzina ad iniezione diretta montato sulla Mazda che sarà svelata a Mosca un cambio automatico SKYACTIV-DRIVE a 6 marce. Al debutto per la prima volta anche il sistema di recupero dell'energia in frenata i-ELOOP, secondo step della Building Block Strategy, la quale punta a migliorare le tecnologie di base attraverso lo sviluppo di soluzioni sempre più efficienti. Nel caso dell'i-Eloop, il risparmio di carburante è attestato di circa il 10%. Le prime consegne a partire dall'inizio del 2013, a giorni sarà reso noto il prezzo.

Champions League 2022/23 su Amazon Prime Video: quali partite e come vederle
Champions League 2022/23 su Amazon Prime Video: quali partite e come vederle
Cosa è successo nel finale di Salernitana-Cremonese nei cinque minuti folli di Ciofani
Cosa è successo nel finale di Salernitana-Cremonese nei cinque minuti folli di Ciofani
Il Bayern è troppo per l'Inter: 2-0 nel segno di Pavard e Choupo-Moting
Il Bayern è troppo per l'Inter: 2-0 nel segno di Pavard e Choupo-Moting
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni