I nostri pensieri sono sempre con lui. #Keepfighting #ForzaMichael”. Questo il messaggio della scuderia Ferrari per Michael Schumacher nel giorno del suo 49° compleanno.

La Scuderia di Maranello, come tutto il mondo della Formula 1, non ha dimenticato il campione tedesco che da quattro anni sta affrontando la difficile riabilitazione dall’incidente sugli sci a Meribel. Anche la Ferrari si unisce così all’urlo di incoraggiamento #keepfighting lanciato dalla famiglia Schumacher poco più di un anno fa per sostenere le persone a non mollare mai, proprio come sta facendo Schumacher.

Silenzio sulle condizioni.

Massimo riserbo, invece, per quanto riguarda le condizioni di Schumacher. “La sua salute non è una questione pubblica, intendiamo proteggere la sua sfera privata” ha fatto sapere in più di un’occasione la portavoce della famiglia Schumacher, Sabine Kehm, storica manager del tedesco. Sulla salute di Schumacher le ultime informazioni sono state quelle arrivate dall’avvocato Felix Damm che, in un’aula di tribunale, aveva chiarito che Schumacher “non può camminare” dopo che la famiglia Schumacher aveva denunciato una rivista tedesca che sosteneva che Michael avesse ripreso a camminare. A conoscere le reali condizioni di Schumacher sono la moglie Corinna, i figli Gina Maria e Mick Jr, e in pochissimi vicini alla famiglia che affronta “a testa alta” quella che è stata descritta come una “lunga battaglia” per il sette volte iridato e per chi gli sta vicino. Michael “continua a lottare” per tornare a una vita normale ha raccontato Jean Todt, attuale presidente della Fia e grande amico di Schumacher, vicino al dramma umano della famiglia in questi quattro anni. Anni nel corso dei quali la carriera del figlia Mick è passata dai kart alla Formula 3 ed è ormai proiettata nelle massime categorie, mentre Gina Maria porta avanti con successo la passione per i cavalli, sulle orme di mamma Corinna. Quattro anni di continuo supporto e amore incondizionato da parte dei suoi cari e di milioni di fan in tutto in mondo che,con ancora più forza nel giorno del suo compleanno, fanno il tifo per lui.