La crescita di Mick Schumacher, capace di vincere sei delle ultime 10 gare corse nell'Euro Formula 3, non è passata inosservata: il figlio del sette volte campione del mondo, infatti, ha adesso soltanto 3 punti di ritardo dal leader Dan Ticktum, giovane già inserito nel programma Red Bull, e con 6 gare alla fine – da correre in Austria e ad Hockenheim – il giovane tedesco sembra essere in pole position per laurearsi campione.

Niente Toro Rosso per il giovane Schumacher

La tripletta del Nurburgring ha acceso i riflettori sul talento del team Prema che, a meno di clamorosi scenari, otterrà la Superlicenza per guidare in Formula 1 a fine anno; arrivando nei primi dell'Euro Formula 3, infatti, Schumacher conquisterà i 20 punti necessari al raggiungimento della soglia minima per correre anche nella massima classe del motorsport avendo così il lusso di aspettare una chiamata da una delle scuderia del Circus. Il mercato piloti, già in subbuglio, aveva indicato proprio nel giovane Mick il pilota giusto per prendere il posto di Pierre Gasly, finito in Red Bull, alla Toro Rosso. Eventualità, però, che è stata scartata da Helmut Marko, il super consulente della scuderia di Milton Keynes che ha escluso un interesse del team di Faenza per il figlio del sette volte iridato: "Non è sulla nostra lista e non abbiamo alcun contatto con lui" è stata la secca risposta ai microfoni della Bild.

Mick Schumacher, 18 anni / LaPresse
in foto: Mick Schumacher, 18 anni / LaPresse

Il futuro potrebbe essere in Formula 2

L'ingresso in Formula 1, per Mick Schumacher, non dovrebbe arrivare nella prossima stagione. L'approccio del tedesco e del suo entourage è quello di una scalata graduale; adesso la priorità il campionato di Formula 3 europeo, poi è probabile che il pilota del sette volte campione del mondo deciderà se proseguire il proprio percorso di crescita in Formula 2 grazie agli ottimi rapporti con Nicolas Todt della ART o la nuova Formula 3, che prenderà il posto della GP3. Bisognerà aspettare ancora un po' di tempo per rivedere uno Schumacher nella massima serie del motorsport, ma la strada verso la gloria, cercando di ripercorrere almeno in parte le orme del padre, sembra essere già tracciata.